Translate

lunedì 23 maggio 2022

Dall'Einaudi il risotto GRIGIOROSSO del pugliese Giuseppe Micocci per la Cremo in serie A

 Al proprio credo calcistico si obbedisce anche ai fornelli ed a volte è davvero difficile scegliere tra la squadra della propria terra d'origine e quella della città d'adozione. Lo ha dimostrato in diretta Giuseppe Micocci, docente del corso alberghiero dell'IIS “L. Einaudi”, salentino doc, di Botrugno, da ormai vent'anni residente a Cremona. L’insegnante è stato invitato alla trasmissione televisiva “Ore 12” di Cremona 1, dove, da Ottobre, cura, con le sue classi terminali, una rubrica mensile di cucina. Per l'ultima ospitata, era stata concordata la realizzazione di un risotto grigiorosso, per festeggiare la promozione in Serie A della formazione cittadina, mentre Micocci, al momento di impiattare, ha stupito tutti, sbucando a sorpresa, con indosso la maglia del Lecce, anch'esso approdato in A, ed un primo piatto giallorosso, da affiancare a quello grigiorosso, preparato dalle studentesse Alessia Maestri e Sara Tornelli di quinta B eno. Tutti divertiti, ovviamente, a partire dai conduttori Nicoletta Tosato e Piero Brazzale. Persino la preside Nicoletta Ferrari, da spettatrice, deve essersi fatta due risate in poltrona. In Puglia, invece, sapevano già: intervistato a “Mondoradio Tuttifrutti” dall’amico giornalista sportivo Pasquale Marzotta, Micocci aveva infatti anticipato agli ascoltatori quale scherzo… bollisse in pentola. “È successo il finimondo – racconta il prof con un sorriso - la notizia è rimbalzata sui social, Instagram in particolare, e su varie testate giornalistiche: da La Gazzetta dello Sport a CalcioLecce”. Ma la buona tavola riesce a mettere d'accordo ogni tifoseria e le due ricette conquistano per estro e creatività: per omaggiare il team del Torrazzo, sono stati affiancati un riso alla barbabietola ed uno al nero di seppia, opportunamente dosato per apparire più chiaro; in onore del club pugliese, alla parte rossa, spadellata dalle allieve, ne è stata aggiunta una gialla, colorata con lo zafferano.






Nessun commento:

Posta un commento