Translate

lunedì 23 dicembre 2019

EINAUDI E UCIPEM CONTRO IL BULLISMO

Circa sessanta genitori hanno assistito all'incontro di formazione rivolto alle famiglie ed organizzato dall’Istituito “L. Einaudi”, in collaborazione con l'Ucipem di Cremona. L'iniziativa è stata curata da Simona Ghiraldi e da Laura Mazzoni, referenti rispettivamente dei progetti relativi alla salute ed alla lotta al bullismo. L'incontro è stato condotto dall'educatrice Marta Prarolo e dalla psicologa Barbara Gentili. Presenti anche la dirigente Nicoletta Ferrari e le vicepresidi Federica Gaboardi e Paola Galimberti. Gli argomenti sono stati affrontati sia frontalmente che tramite un laboratorio. Nello specifico, si è parlato di come un adolescente viva i cambiamenti fisici, del suo debutto nella società, dell’ importanza del gruppo e del sapersi relazionare, a scuola come sul lavoro, con persone che non abbiamo scelto. Nei primi mesi del 2020, verrà proposto un nuovo appuntamento interamente dedicato al rapporto dei giovani con i social.


IL GRAN COGLIONE

“Gran coglione” (!) è il panettone presentato dal poliedrico Charlie Gnocchi, giovedì, alla Tognazza di via Antica Porta Tintoria. Il comico, laureato in Giurisprudenza ed appassionato di pittura,  noto ai più per aver indossato le vesti di Mister Neuro nel programma televisivo “Striscia la notizia”, ma conosciuto anche come conduttore radiofonico di Rtl, ha già promosso la sua versione del dolce tipicamente natalizio in varie città italiane, fra cui Milano e Roma. A Cremona, è stato supportato dall’istituto “Luigi Einaudi”. Il professore Dionisi Zoppi di salabar, gli alunni Nicolò Vacchelli di quarta AB e Giorgia Massera di quinta BB hanno servito le degustazioni innaffiate con i vini prodotti dalla famiglia di Tognazzi, che ha aperto un punto vendita in quella che fu la casa cremonese di Ugo. Il prodotto è stato assaggiato pure dalla preside Nicoletta Ferrari, che ha partecipato all'evento enogastronomico.

CONSEGNA BORSE DI STUDIO EINAUDI

Giovedì 19 dicembre, presso l’Auditorium Avis di via Massarotti 65, si è tenuta la tradizionale cerimonia di consegna dei premi agli studenti dell’istituto di istruzione superiore “Einaudi”, che si sono particolarmente distinti nello scorso anno scolastico per il profitto o per i servizi prestati. 


Ecco i premiati:
- PREMIO “MAZZOLARI” (migliore alunno delle classi terze per profitto e condotta): Alice Margariti.
- PREMIO “PERSEGANI” (migliori promossi delle terze con eccellenza nella lingua italiana): Emanuela Dema, Alessia Tarozzi.
- PREMIO “SUPERTI” (alunni delle terze con il miglior punteggio nell’area turistico-commerciale): Alessia Tarozzi, Denise Marchesi.
- PREMIO “INNER WHEEL” (miglior diplomata dell’indirizzo Enogastronomia/Sala vendita): Martina Storti.
- PREMIO MIUR (valorizzazione eccellenze – 100/100 e lode agli esami di maturità): Sofia Rotondi.
- PREMIO PER LASCITO MAESTRO ROTA (alunno con residenza a Cicognolo): Asia Dabrazzi.
- PREMIO SPECIALE “VARASI” (alunni più meritevoli delle classi 1^Dr e 2^Cr): Sara Sorrentino, Gelsy Cherubino.
- PREMIO SPECIALE “MATTIA ROSSI” (miglior voto nelle lingue straniere nell’indirizzo Turismo): Geremia Francesco Conca, Jun Ying Jiang, Harman Kaur, Pairla Kaur, Ravinder Kaur, Alena Maruti, Silvia Valla, Giulia Scanacapra, Sofia Trabucchi, Silvia Ronconi.
- PREMI PER MERITO (promossi con almeno la media dell’8,50): Angela Clara Minardi (classi prime); Alessio De Caro, Matteo Feroldi, Erica Ying Hui Zhou (seconde); Riccardo Ardoli, Alex Ripamonti, Fatbardha Tairi (terze); Yasmine Aamira, Sara Bertoglio, Nicole Bozzoni, Alessia Capelli, Laura Franzosi, Luca Gaimarri, Marika Gatto, Imane Guellouli, Rebecca Marchi, Alessia Martiri, Giada Montresor, Camilla Sbolli, Cham Torresani, Jia Hao Davide Wang (quarte).
- PREMIO MIGLIORI MATURI: Alberto Granelli, Andrea Scotti, Martina Storti, Simone Varini, Anna Botta, Kawter Maizi, Giacomo Zanelli, Wissal El Hirech, Harmanpreet Kaur, Martina Bulfari, Matteo Stradiotti.
Sono  inoltre stati premiati 68 studenti, per i numerosi servizi ristorativi e di hostess prestati in varie manifestazioni pubbliche ed ha avuto luogo la consegna dei diplomi ai 44 alunni che nel 2018-19 hanno conseguito la certificazione linguistica B1.

Sono intervenuti la presidente consiliare permanente Attinenti alla Cultura prof. ssa Franca Zucchetti, il dott. Fabio Donati per il dirigente Ust di Cremona dott. Fabio Molinari, il Carlo Superti per il “Premio Superti”, Carla Rossi (mamma dell' alunno) per “Premio Mattia Rossi”, Monica Bocchi (madre dell'allievo) per il “Premio Varasi”, la Preside Nicoletta Ferrari, le Vicepresidi Federica Gaboardi e Paola Galimberti, la Dsga Gioia Minuti, la segretaria Tina Memoli.




martedì 17 dicembre 2019

LA PROF. TURRINI RACCONTA LA LEZIONE DI DON MILANI AGLI STUDENTI DELL'EINAUDI


“Il mondo ingiusto l’hanno da raddrizzare i poveri e lo raddrizzeranno solo quando l’avranno giudicato e condannato con mente aperta e sveglia, come la può avere solo un povero, che è stato a scuola”. Sono queste le parole di Don Lorenzo Milani, sulle quali Miriam Turrini, docente di Storia moderna dell’Università di Pavia, presso il locale distaccamento  di Musicologia, ha basato l'intervento rivolto agli studenti dell’Istituto “Luigi Einaudi”. L’incontro è stato organizzato, nella succursale di via Borghetto, dalla professoressa di Teoria della comunicazione Stefania Turcinovich, che ha voluto approfondire, con gli alunni dell’indirizzo socio-sanitario, la controversa figura del sacerdote fiorentino, che fu protagonista della significativa  quanto innovativa esperienza educativa di Barbiana, nell'ambito del complesso contesto socio-politico del Secondo dopoguerra, momento storico caratterizzato da profonde disparità economiche. La Turrini ha insistito sulle difficoltà incontrate dalla pedagogia di Don Milani, il cui intento era quello di sviluppare il pensiero critico in giovani descolarizzati, privi di interessi e delle necessarie competenze linguistiche. L'obiettivo fu conseguito attraverso il ricorso al ragionamento coerente ed all’ esperienzialità, ritenuti portatori di motivazione e di cultura.



lunedì 16 dicembre 2019

L'EINAUDI ALLA TOGNAZZA CON GIANMARCO TOGNAZZI

Gli studenti delle classi quarta e quinta del corso alberghiero dell’Istituto “Luigi Einaudi” hanno partecipato all’evento organizzato presso la “Tognazza”, in via Antica Porta Tintoria. La struttura, che oggi si è trasformata in punto vendita dei vini prodotti a Velletri dai famigliari di Ugo Tognazzi, un tempo, è stata l’abitazione del celebre attore cremonese col pallino della cucina e della buona tavola. A fare gli onori di casa, è stato l' altrettanto famoso figlio Gianmarco, che non ha esitato a posare con gli alunni, per una foto ricordo. I ragazzi, insieme al professore di sala Dionisi Zoppi, hanno effettuato il servizio, durante il momento di festa dedicato allo scambio degli auguri natalizi con gli ospiti. Tra questi, anche la dirigente scolastica Nicoletta Ferrari e le  vicepresidi Federica Gaboardi e Paola Galimberti. 


GLI AUGURI DI SANTA LUCIA DELL'ISTITUTO EINAUDI AD AGROPOLIS, LAE E CREMONA SOLIDALE

Nel giorno di Santa Lucia e durante la sua vigilia, gli studenti dell’indirizzo alberghiero dell'istituto “Luigi Einaudi” hanno ricordato i loro amici speciali per uno scambio di auguri natalizi. I ragazzi sono stati prima ad Agropolis e poi alla Lae ed a Cremona solidale per effettuare il servizio, nel corso del buffet e dei pranzi ormai divenuti tradizionali. Per gli ospiti dei tre enti, l'iniziativa è stata un modo per riassaporare un pizzico di una gioia legata a ricordi infantili. Alla riuscita degli eventi hanno contribuito gli alunni di quarta Ab, quarta e quinta Bb con i docenti Dionisi Zoppi, Michele Franzini, Antonio Citro e Cristiana Pisani.







martedì 3 dicembre 2019

EINAUDI AL PMI DAY INDUSTRIAMOCI


Il “PMI Day industriamoci” ha permesso agli studenti delle classi quarta e quinta Ac dell' indirizzo servizi commerciali dell’ Istituto “Luigi Einaudi” di approcciarsi alla cultura d’impresa e di confrontarsi con la passione che gli industriali ed i loro più stretti collaboratori mettono quotidianamente nel lavoro, in azienda. I ragazzi hanno effettuato una visita al Polo per l’innovazione digitale ed hanno ascoltato i suoi referenti, che hanno descritto agli alunni le varie sfaccettature della propria attività ed hanno raccontato la loro storia professionale.




SETTIMANA SPERLARI EINAUDI


L'Istituto “Luigi Einaudi” è stato premiato in piazza del Comune dai dirigenti Sperlari, nell’ambito della “Festa del Torrone”. Sul palco, sono saliti la preside Nicoletta Ferrari, la vice Paola Galimberti, il professore di cucina Giuseppe Micocci ed i due studenti, che hanno vinto il concorso interno alla scuola, finalizzato all’invenzione di preparazioni contenenti il tipico dolce di Cremona. Mezi Elegi di quinta Be ha creato la monoporzione al torrone, mentre Thomas Ferrari di quinta Ae le gustose praline al caprino. Entrambe le ricette sono state pubblicate e saranno presto disponibili nei supermercati e nei centri vendita dei prodotti Sperlari. Le due realizzazioni sono state servite in anteprima ai visitatori dell’azienda di via Milano, nella settimana compresa tra il 18 e il 22 novembre. Per l'occasione, gli alunni del corso alberghiero hanno cucinato e distribuito ben trecento piatti.





MONOPORZIONE AL TORRONE

Sablé alle mandorle
Ingredienti per 350 g di pasta:
• 90 g di farina di mandorle
• 60 g di farina 00
• 75 g di burro
• 75 g di zucchero a velo
• 1 tuorlo d'uovo
• la scorza di mezzo limone
• un pizzico di sale
Procedimento:
In una terrina, versare le due farine ed il burro a pezzettini. Con la punta delle mani, iniziare ad impastare la farina con il burro fino ad avere delle briciole, unire la scorza del limone, lo zucchero a velo ed il tuorlo d'uovo. Impastare bene fino a quando il composto non risulterà liscio ed omogeneo. Far riposare il panetto in frigo per almeno 40 minuti.
Riprendere la pasta sablé e, con un coppa pasta, formare dei dischi non troppo alti né troppo bassi, infornare a 180°C per 40 minuti. Sfornare e far raffreddare.
Caramello salato
Ingredienti:
• 47 ml di panna liquida fresca
• 65 g di zucchero
• 30 g di burro (freddo)
• 2.5 g di sale fino
Procedimento:
Versare lo zucchero in una pentola del diametro di 20 centimetri, lasciar sciogliere lo zucchero senza mescolare, altrimenti tenderà a formare granelli di zucchero che non si scioglieranno più; si consiglia di ruotare la pentola in modo da favorire uno scioglimento uniforme.
Quando il caramello avrà raggiunto un colore dorato, togliere dal fuoco ed iniziare a mescolare con una frusta. Aggiungere piano piano il burro a pezzettini ed il sale in modo da interrompere la caramelizzazione. Sciolto completamente il burro, aggiungere la panna bollente, continuando a mescolare fino ad ottenere un composto liscio e lucido ed il caramello sarà pronto da utilizzare.
Bavarese al torrone
Ingredienti per 4 porzioni:
• 75 g di torrone
• 38 g zucchero a velo
• 125 ml di panna fresca
• 2.5 g di colla di pesce
• 3 ml di succo di limone
Preparazione:
Sciogliere la gelatina in un po' d'acqua calda; nel frattempo, tritare finemente il torrone (non troppo piccolo), unire lo zucchero a velo, il succo di limone e mescolare il tutto finché lo zucchero non si sarà sciolto. Montare la panna, ma non troppo, unire l'acqua con la gelatina precedentemente sciolta ed anche il composto di torrone, amalgamare il tutto dal basso verso l'alto, fino ad ottenere un composto legato. Formare dei dischi di bavarese al torrone, aiutandosi con il coppa pasta e far raffreddare in abbattitore per un'ora circa.
Iniziare a comporre la monoporzione, mettendo come base il disco di sablé, precedentemente preparato e raffreddato, posizionarvi sopra il disco di bavarese e decorare il tutto con il caramello salato e pezzetti di torrone sbriciolato. Servire subito.