Translate

domenica 19 maggio 2019

DifferenziAMO


Grazie al progetto “DifferenziAMO”, Maria Luisa Zocchi, insegnante di matematica molto attenta alle problematiche ambientali, ha preso in mano la situazione  della raccolta differenziata dei vari plessi dell'IIS “Luigi Einaudi”, in cui la professoressa è approdata proprio quest'anno. La Zocchi afferma: “L'accumulo dei rifiuti è un'emergenza di portata mondiale. Abbiamo poco tempo a disposizione per invertire la rotta. Il problema viene continuamente ribadito nei telegiornali e, di recente, c’è stata una mobilitazione studentesca generale, promossa dalla giovane attivista svedese Greta Thunberg. Occorre contribuire alla riduzione dell'inquinamento del pianeta e diventare consapevoli che il cambiamento può derivare da piccoli gesti quotidiani”. Nell’istituto, è stata eseguita una ricerca statistica, per comprendere come migliorare la prassi, all'interno della scuola. Nelle 45 classi, sono stati somministrati  877 questionari. Sono stati analizzati 12.453 dati.  A questi, vanno aggiunti i 136 suggerimenti dell'utenza. Ne è emerso che le varie tipologie di rifiuti, la collocazione ed il numero dei contenitori non suscitano particolari difficoltà negli studenti, che, invece, faticano nell’individuazione del corretto smaltimento. Sarà pertanto necessario produrre cartelli più chiari, attribuire la priorità alle indicazioni relative all'immondizia legata alla didattica ed alle macchinette erogatrici di bibite e merendine. Sarà inoltre opportuno attaccare le etichette esplicative non solo sul muro ma anche sui bidoni, che, così, potranno essere riposizionati, senza creare confusione. E si stanno studiando sanzioni educative per chi agirà scorrettamente: saranno infatti gli allievi indisciplinati a dover provvedere al corretto smistamento di imballaggi e di tutto il materiale da buttare dell'aula di appartenenza. Naturalmente, i ragazzi saranno protagonisti dell'intero processo, perché il corso grafico predisporrà didascalie accattivanti sul piano visivo, mentre gli altri indirizzi aiuteranno la docente nella dislocazione di quanto realizzato ed acquistato per il buon esito dell’iniziativa.



Nessun commento:

Posta un commento