Translate

giovedì 21 marzo 2019

VISITA DEL CORSO ALBERGHIERO A STARBUCKS E GARAGE ITALIA


Un'uscita nell' ambito dell' alternanza scuola- lavoro, per mettere a confronto modi diversi di interpretare il mondo della ristorazione. A Milano, le quattro quinte del corso alberghiero dell'istituto “Luigi Einaudi” hanno visitato la caffetteria Starbucks ed il Ristorante Officina Garage Italia, sorto dal singolare quanto creativo incontro tra il rampollo di casa Agnelli Lapo Elkann e lo chef Carlo Cracco. Si tratta di due esperienze di successo, con, alla base, filosofie opposte. Gli studenti hanno messo a confronto la catena standardizzata con il locale di lusso. 


Ed hanno potuto toccare con mano le conseguenti differenze riguardanti la tipologia dell'offerta e l'organizzazione del personale. Starbucks, nel cui logo, noto in tutto il mondo, campeggia una sirena a due code, nasce da un’idea di Howard Schultz, che, innamoratosi della culto italiano del caffè, decise di ispirarsi ad esso, per aprire un primo locale a Seattle, divenuto, in seguito, il trampolino di lancio, per una scalata di portata internazionale. Grazie all'architetto Michele De Lucchi, Garage Italia ha invece regalato nuova vita alla stazione di servizio Agip commissionata, negli anni Cinquanta, da Enrico Mattei, in piazzale Accursio. Oggi, vi si possono ammirare i gioielli Fiat e degustare la cucina stellata del cuoco di Masterchef. E, in certo qual modo, vi trova spazio anche il “from Cremona”, in quanto il ruolo di assistente all'amministratore delegato è ricoperto dal soresinese Michele Bombardieri, che ha reso possibile la trasferta. 
I ragazzi sono stati accompagnati e guidati dai professori Loretta Tomasoni, Dionisi Zoppi, Cristian Ruggeri, Patrizia Cattani, Maddalena Alini, Claudia Gazzaniga, Massimiliano Ruscelli, Lucrezia Mangano, Ilaria Monico, Chiara Manfredini, Nicoletta Cammaroto e Maria Capelli.

Nessun commento:

Posta un commento