Translate

martedì 26 marzo 2019

SCAMBIO CON LA FRANCIA

Lycée Pravaz di Le Pont de Beauvoisin chiama IIS “ L. Einaudi”. Si è concluso lo scambio con la Francia, partito in gennaio, con il soggiorno nel piccolo Comune della Regione Rodano Alpi e terminato a Cremona, qualche giorno fa. Ad organizzarlo è stata la professoressa Lucrezia Mangano. Hanno aderito quindici studentesse delle quarte e delle quinte con indirizzo turistico, sociosanitario ed alberghiero, che sono state accompagnate dalla stessa Mangano e dalla collega Francesca Savoini, mentre, con i compagni francesi, c'erano i docenti Martin Trisson-Chieux e Thierry Grangette. I ragazzi sono saliti, rigorosamente a piedi, per quasi 500 metri, alla scoperta della Bastiglia di Grenoble ed hanno visitato il Museo dell'Antico Vescovado e quello dedicato, nella sua dimora originale, al celebre compositore Hector Berlioz, alla  Côte Saint André. A Chambéry, capoluogo della Savoia, gli alunni hanno ammirato i tesori custoditi nel Museo delle Belle Arti e la Cattedrale, che conserva un antico organo, composto da quasi tremila canne. 

Quando è toccato alle cremonesi fare da padrone di casa, è stata messa in campo anche Elena Bugini, esperta di storia dell'arte, che ha condotto gli ospiti alla scoperta del centro (piazza del Duomo, Battistero, Loggia dei militi) e li ha poi fatti salire in cima al Torrazzo, per ricambiare la scarpinata d'avvio. Un giorno intero è stato dedicato ad uno dei simboli cittadini, il violino, con un'apprezzatissima tappa presso la bottega del liutaio Philippe Devanneaux ed al Museo del Violino, per effettuare un' audizione, una visita guidata ed un laboratorio con Marta Ettari. Gran finale a Mantova, sulle orme di Virgilio e dei Gonzaga.



Nessun commento:

Posta un commento