Translate

martedì 19 marzo 2019

PREMIO CAROLI HOTELS


Il premio Nazionale “Caroli Hotels” esiste da un lustro e gli studenti del corso alberghiero dell'Istituto “Luigi Einaudi”, che non hanno partecipato alla prima edizione, salgono sul podio per la quarta volta consecutiva. I primi due trofei sono stati conquistati nel settore enogastronomico, i successivi nel comparto sala e vendita. 
L'oro spetta, stavolta, ad Emma Hilda Bosio di quinta B bar, che ha sbaragliato l’agguerrita concorrenza costituita da venticinque scuole della penisola, per la maestria con cui ha saputo abbinare un centrotavola da lei inventato ed un vino prestigioso ad un piatto preparato alla lampada dai compagni di squadra. La studentessa ha inoltre dovuto predisporre un opuscolo d'accompagnamento alla sua realizzazione. La giuria stellata (con, tra gli altri, esponenti di Amira, Associazione Maîtres Italiani Ristoranti ed Alberghi), colpita dall'idea originale della ragazza, si è molto complimentata sia con lei che con il docente Giuseppe Micocci. La Bosio spiega: “Il mio centrotavola rappresenta metaforicamente un giardino, mentre i fiori diversi in esso contenuti simboleggiano i partecipanti al concorso. Mi sono divertita: mi sono sentita come in una grande famiglia”. Alla fruttuosa trasferta di tre giorni in quel di Gallipoli ha partecipato anche l'alunna Letizia Caleffi di quinta B eno. Ma ad essere raggiante ed ultra soddisfatto, al pari della preside Nicoletta Ferrari, è soprattutto il professor Micocci, originario di Botrugno, che ha arricchito un 
medagliere ormai ingombrante, con l'ennesimo successo salentino. Per la vincitrice, cento euro ed uno stage di un mese in una delle strutture della catena Caroli.


Nessun commento:

Posta un commento