Translate

martedì 8 gennaio 2019

Roleplay- Downplay- Contrasto al bullismo e cyberbullismo



È opera di tre studenti dell’IIS “Luigi Einaudi” il logo della rete territoriale del progetto “Roleplay- Downplay- Contrasto al bullismo e cyberbullismo”, finanziato dalla Regione Lombardia e gestito grazie alla sinergia di quattordici scuole della Provincia di Cremona, con capofila il liceo classico “Daniele Manin”. L’idea del simbolo dell'iniziativa appartiene a Maria Cristina Riboli ed a Luca Riccobono della classe seconda A commerciale, mentre la realizzazione grafica è stata curata da Laura Franzosi di quarta A grafico. Le premiazioni si sono svolte il 18 dicembre, presso il palazzo Cittanova, alla presenza di numerose autorità del mondo scolastico, quali Franco Gallo, reggente degli ambiti 13 e 14 dell’ Ufficio Scolastico Regionale e Mirelva Mondini, dirigente del “Manin”. I ragazzi sono stati accompagnati da Giulia Beduschi, docente di biologia e referente del settore salute dell' “Einaudi”. 


Ma la partecipazione dell’Istituto non si è esaurita qui, in quanto i ragazzi, con la preziosa regia dell'insegnante ed attore Federico Benna, hanno realizzato anche un video molto significativo, che, però, non ha purtroppo guadagnato il podio. Nel pregevole cortometraggio, bullo e bullizzata trovano una possibilità di riappacificazione e si riconoscono come aspetti diversi e non ghettizzabili di una stessa realtà, quella adolescenziale. L'esperienza è partita la scorsa primavera e si è articolata in vari momenti, che hanno previsto la somministrazione preliminare di questionari per raccogliere informazioni sul livello di percezione e consapevolezza del fenomeno trattato, la formazione di allievi, professori e genitori con esperti dell’associazione Criaf, l’attivazione di laboratori e la cerimonia finale, con la consegna di libri e di materiali didattici agli autori dei prodotti, che la giuria ha ritenuto più originali ed efficaci in termini di incisività e di capacità di coinvolgimento dello spettatore.


Nessun commento:

Posta un commento