Translate

venerdì 18 gennaio 2019

PROGETTO BASKIN

Per il quindicesimo anno scolastico consecutivo, all’IIS “Luigi Einaudi”, riparte il baskin. Il progetto rappresenta uno dei fiori all’occhiello dell’istituto, da sempre sensibile all’inclusione, anche attraverso iniziative sportive quali, appunto, il basket integrato, capace di coinvolgere, nella stessa squadra, ragazzi diversamente abili e normodotati, grazie a qualche adattamento al regolamento della pallacanestro classica. Il responsabile Giacomo Ghidini, docente di sostegno, dichiara: “Credo molto nell’interazione tra alunni con potenziali differenti e ritengo che tali pratiche possano veicolare importanti valori educativi”. Al suo fianco, vi saranno i colleghi di educazione fisica Daniele Formica, Loretta Tomasoni e Michela Ventura. Gli iscritti sono, per ora, una ventina. Gli allenamenti  proseguiranno fino a giugno e si svolgeranno, presso la palestra della sede principale, ogni martedì, dalle 14:30 alle 15:30, dopo il pasto insieme. Il team parteciperà ai giochi studenteschi.



venerdì 11 gennaio 2019

CREMONA PROMOTION

“Cremona Promotion” è il nuovo, accattivante progetto di grafica, ideato dai docenti dell’Istituto “Luigi Einaudi”, per far acquisire agli studenti abilità professionali e per promuovere, tra di essi, la conoscenza ed il culto dell’immagine della provincia di appartenenza. Il copyright appartiene alla docente di progettazione Veronica Orlando, che ha fatto partire la sperimentazione, il numero zero dell'iniziativa, lo scorso anno, a seguito di un viaggio a Capri, durante il quale l’insegnante si è documentata ed ha raccolto spunti da riproporre in aula. Il soggetto era stato, appunto, la famosa isola campana. Ora, su suggerimento del consiglio di classe della terza B, l’esperienza verrà riproposta con l'obiettivo puntato sulla nostra città. I ragazzi dovranno fotografare gli angoli ed i monumenti più caratteristici, documentarsi sulla loro storia, stendere didascalie sia in italiano che in inglese ed utilizzare quanto appreso, negli ultimi mesi, nelle materie professionalizzanti, ivi compresa teoria della comunicazione, per realizzare materiale turistico promozionale. L'attività è stata appoggiata e caldeggiata dalla dirigente scolastica Nicoletta Ferrari, in quanto in grado di inserirsi a pieno titolo, in un contesto di valorizzazione della interdisciplinarità, attraverso una didattica per competenze spendibili nel mondo del lavoro, in ottemperanza alle più recenti direttive ministeriali. “Per tale via-  spiega la Orlando- gli alunni avranno modo di interiorizzare la realtà in cui vivono e di rielaborarla, con originalità e con creatività”.


BLACK MIRROR: BANDERSNATCH, LA LEZIONE DI CINEMA DELLA PROF. MOSCONI

Elena Mosconi, docente di storia del cinema presso l’università di Pavia, ha tenuto una lezione agli studenti delle classi quarta A, quarta B e quinta A del corso tecnico grafico dell'istituto “Luigi Einaudi”. L’incontro è stato reso possibile da Stefania Turcinovich, insegnante di teoria della comunicazione, e dalla disponibilità della dirigente scolastica Nicoletta Ferrari. Come saranno i film del futuro? Un’anteprima è data da “Black Mirror: Bandersnatch”, la serie televisiva in programmazione su Netflix dal 28 dicembre scorso, che sfrutta le potenzialità dei videogiochi e delle nuove tecnologie, rendendo lo spettatore in grado di interagire con le scelte e le azioni del protagonista. È dunque ipotizzabile che i lungometraggi di domani presentino una commistione di interattività, social e cross media? Così parrebbe, in quanto, a breve, non esisteranno più compartimenti stagni tra i settori, ma la loro convergenza in un gioco, che renderà chi si trova davanti allo schermo parte integrante della vicenda in esso rappresentata.  La Mosconi  si è soffermata anche sui concetti di autonarrazione, di protagonismo attivo, sulla centralità del “like” nel mondo contemporaneo e su quanto la nostalgia ancorata alla memoria possa influenzare il marketing, con l’offerta di prodotti, che si configurano come la riedizione vintage del passato. Interessati gli alunni, entusiaste le titolari delle materie di indirizzo Vittoria Attianese, Stefania Antonioli, Veronica Orlando e la stessa Turcinovich, le quali non escludono di coinvolgere nuovamente la Mosconi in attività di alternanza scuola- lavoro, per la sua capacità di porgere, con un linguaggio estremamente fluido e accattivante per le giovani generazioni, idee e spunti di riflessione, che hanno a che fare con la sociologia. Ora, la parola passa ai ragazzi, che dovranno rielaborare quanto ascoltato, attraverso illustrazioni ed immagini, durante prossime ore di laboratorio.



IL CORSO ALBERGHIERO SERVE IL PRANZO DELL'EPIFANIA AGLI OVER 75 DI VESCOVATO

 Come ormai tradizione, una decina di studenti di terza A, quarta e quinta B bar dell’Istituto “Luigi Einaudi”, con il professore Michele Franzini, hanno sacrificato l’ultimo giorno di vacanza, per occuparsi del servizio di sala al pranzo, che il Comune di Vescovato offre, ogni anno, nel giorno dell’Epifania, agli over 75 del paese. I ragazzi hanno portato una ventata di freschezza ed hanno dato sfoggio di doti professionali, che sono state largamente apprezzate sia dagli organizzatori che dagli anziani, invitati all’evento. Nella giornata, che ha concluso le festività natalizie, gli alunni hanno pertanto saputo conciliare l'attività di alternanza scuola-lavoro con un momento di solidarietà e di convivialità, riuscendo a fare nuovamente centro, grazie alla loro capacità di mettersi in gioco e di utilizzare al meglio le competenze acquisite, nel corso degli ultimi mesi di laboratorio. Nel menu, tra gli antipasti, salumi, frittate, involtini al prosciutto e giardiniera, a seguire primo a base di risotto alla zucca, secondo di polenta e brasato e poi dolce e caffè.






martedì 8 gennaio 2019

Roleplay- Downplay- Contrasto al bullismo e cyberbullismo



È opera di tre studenti dell’IIS “Luigi Einaudi” il logo della rete territoriale del progetto “Roleplay- Downplay- Contrasto al bullismo e cyberbullismo”, finanziato dalla Regione Lombardia e gestito grazie alla sinergia di quattordici scuole della Provincia di Cremona, con capofila il liceo classico “Daniele Manin”. L’idea del simbolo dell'iniziativa appartiene a Maria Cristina Riboli ed a Luca Riccobono della classe seconda A commerciale, mentre la realizzazione grafica è stata curata da Laura Franzosi di quarta A grafico. Le premiazioni si sono svolte il 18 dicembre, presso il palazzo Cittanova, alla presenza di numerose autorità del mondo scolastico, quali Franco Gallo, reggente degli ambiti 13 e 14 dell’ Ufficio Scolastico Regionale e Mirelva Mondini, dirigente del “Manin”. I ragazzi sono stati accompagnati da Giulia Beduschi, docente di biologia e referente del settore salute dell' “Einaudi”. 


Ma la partecipazione dell’Istituto non si è esaurita qui, in quanto i ragazzi, con la preziosa regia dell'insegnante ed attore Federico Benna, hanno realizzato anche un video molto significativo, che, però, non ha purtroppo guadagnato il podio. Nel pregevole cortometraggio, bullo e bullizzata trovano una possibilità di riappacificazione e si riconoscono come aspetti diversi e non ghettizzabili di una stessa realtà, quella adolescenziale. L'esperienza è partita la scorsa primavera e si è articolata in vari momenti, che hanno previsto la somministrazione preliminare di questionari per raccogliere informazioni sul livello di percezione e consapevolezza del fenomeno trattato, la formazione di allievi, professori e genitori con esperti dell’associazione Criaf, l’attivazione di laboratori e la cerimonia finale, con la consegna di libri e di materiali didattici agli autori dei prodotti, che la giuria ha ritenuto più originali ed efficaci in termini di incisività e di capacità di coinvolgimento dello spettatore.