Translate

domenica 23 dicembre 2018

Siamo tutti mendicanti

Dopo il successo della prima, svoltasi a metà dicembre, presso il Monteverdi di via Dante, alla presenza del vescovo Antonio Napolioni, del sindaco Gianluca Galimberti e della preside Nicoletta Ferrari, lo spettacolo “Siamo tutti mendicanti”, con la regia di Fabrizio Caraffini di Teatro itinerante, torna l’11 e il 14 gennaio, con repliche per le medie inferiori e superiori, prenotabili, sin d'ora, all’indirizzo email associazione.giorgia@gmail.com. L'iniziativa si inserisce nel progetto LAIVin, che ha finanziato, tramite la Fondazione Cariplo, 45 scuole su un totale di 99 partecipanti. Essa conclude inoltre le attività relative al percorso “Le parole di don Primo”, cui hanno collaborato il Comune e la Diocesi di Cremona, il Centro fumetto Andrea Pazienza e la Fondazione Don Primo Mazzolari. Sul palco, le emozioni e le suggestioni scaturite dalla sinergia tra la Compagnia Intrecci di Associazione Giorgia e gli alunni della quarta A socio sanitario dell’Istituto “Luigi Einaudi”. Come spiega la docente referente Daniela Corsi: “Si è trattato di un laboratorio di teatro integrato, con l'obiettivo di far interagire persone diversamente abili e normodotate”. La pièce si ispira ad uno dei testi più celebri e ricchi di significato di Don Primo Mazzolari, ovvero “La più bella avventura”, da cui sono state tratte letture, affidate all’attore e docente Federico Benna. Tra le tematiche affrontate, alcuni tra gli insegnamenti più cari al sacerdote di Bozzolo, quali la povertà, l’accoglienza, la
necessità di superare le chiusure e le barriere, che dividono gli uomini.






CAMPIONATI PRIVINCIALI DI CORSA CAMPESTRE

Sfuma purtroppo per l’istituto “Luigi Einaudi” la possibilità di accedere alla fase regionale dei Campionati studenteschi di corsa campestre, di cui si è appena svolta la selezione provinciale, presso il Centro Sportivo San Zeno. Il nulla di fatto non ha rammaricato la squadra, né, tanto meno, le docenti accompagnatrici Bruna Bertoli e Daniela Gatti, in quanto tutti i giovani atleti hanno dato il meglio di sé e sfoderato grinta e determinazione encomiabili. In pista, Tayssir Nafti (prima A c), Victoria Lazzari (prima A tg), Erika Belotti (prima D r), Alessandro Amighetti, Matteo Fadini (prima A c), Alessio Fervari (prima A tu), Tiziano Visigalli, Luca Cutillo (prima A tg), Nicolas Zito, Carlo Lampugnani (prima B r), Daniel Tonelli (prima C r), Michele Casagrande, Lorenzo Galimberti (prima D r), Filippo Andrusiani (seconda A r), Luca Camisani (seconda B r), Michele Ferrari (quarta A eno), Mattia Sicuro (terza A tu ), Simone Puglisi (terza A c), Matteo Montani (terza B tg).


GLI AUGURI DEGLI STUDENTI DEL CORSO SOCIO SANITARIO "EINAUDI" AGLI OSPITI DELLA RSA DI CREMONA SOLIDALE

Dopo essere state preparate, durante le ore di musica, dal docente Giuseppe Bonavita, i ragazzi della classe terza A con indirizzo sociale dell’Istituto “Luigi Einaudi”, insieme alle insegnanti Anna Maria Aprea e Laura Dusi, hanno portato gli auguri di Natale della scuola e regalato qualche ora di gioia e di spensieratezza agli ospiti della Residenza sanitaria assistenziale di Cremona Solidale. Questi ultimi hanno apprezzato moltissimo i canti e le poesie interpretati con entusiasmo dagli studenti ed hanno chiesto loro di ritornare nuovamente, nel corso delle vacanze, per condividere altri momenti festosi.

lunedì 17 dicembre 2018

LA MESSA DI NATALE DELL'ISTITUTO EINAUDI

Don Alberto Martinelli ha celebrato la messa di Natale per gli studenti e per gli insegnanti dell’Istituto “Luigi Einaudi”, presso la chiesa di San Bassiano, in via Bissolati. Il sacerdote è stato affiancato dal collega Gianmario Anselmi nelle vesti di diacono, mentre alcuni alunni sono stati incaricati del servizio liturgico ed altri hanno scritto e letto la preghiera dei fedeli. I docenti Daniela Balzarini, Federico Benna e Filippo Viviano hanno curato l'accompagnamento musicale della funzione, suonando l'organo e la chitarra. Nell’omelia, è stato proposto di trasformare l’Avvento, tempo di attesa e di gioia, in un’occasione per riflettere sui valori alti e significativi della vita. La scuola è chiamata a veicolare, nelle nuove generazioni, modelli di vita autentici, anche a fronte dei preoccupanti quanto frequenti fatti di cronaca, come quello occorso, di recente, nella discoteca “Lanterna azzurra” di Corinando, in provincia di Ancona. L’avvicinarsi della nascita di Gesù dovrebbe diventare, per tutti, un momento di rigenerazione spirituale. Al termine, la preside Nicoletta Ferrari ha salutato e ringraziato la comunità scolastica, per l’impegno profuso quotidianamente dai suoi componenti nell’opera di trasmissione di importanti insegnamenti sia culturali che di natura educativa.

domenica 16 dicembre 2018

IL PRANZO SOLIDALE ALLA L. A. E.

Gli appuntamenti che scaldano il cuore non si abbandonano. Per tale ragione, anche quest'anno, l'istituto “Luigi Einaudi” ha onorato una delle iniziative più amate: il pranzo di Santa Lucia, con gli ospiti della L. A. E. onlus di viale Trento Trieste ed il loro parenti. Gli studenti della quinta A salabar del corso alberghiero hanno curato il servizio ai tavoli, con la supervisione del  prof. Dionisi Zoppi, che segue molti degli eventi enogastronomici cittadini. Gli alunni hanno sfoderato una professionalità impeccabile e quella freschezza, che solo i ragazzi sono in grado di esprimere e di trasmettere. Tra i presenti, numerose autorità locali ed il sindaco Gianluca Galimberti. 


mercoledì 12 dicembre 2018

VISITA ALLA LADY CAFÈ DI SAN SECONDO PARMENSE

Davvero non ci si immagina quanto lavoro si nasconda dietro la quotidiana tazzina di caffè. Nell’ambito delle ore dedicate all'alternanza, gli studenti delle classi quarta A e quarta B salabar dell' istituto “Luigi Einaudi” hanno effettuato una visita al laboratorio della Lady Cafè di San Secondo Parmense. Insieme ai docenti Maria Pezzini, Patrizia Cattani, Cristian Ruggeri, Alberto Bonfanti e Cristiana Pisani, gli alunni hanno potuto apprendere le varie tecniche di torrefazione ed hanno assistito ad una lezione sulle modalità di degustazione della bevanda.



mercoledì 5 dicembre 2018

LA POMì VBC INCONTRA L'ISTITUTO "EINAUDI"


La Pomì di Casalmaggiore ha incontrato gli studenti dell’Istituto “Luigi Einaudi”. Ed è stato amore a prima vista. L' iniziativa è stata resa possibile dall’Associazione industriali della Provincia di Cremona, rappresentata da Claudia Tagliasacchi. Il direttore generale Giovanni Ghini, lo scout man Antonio Orlandi e le pallavoliste Danielle Cuttino ed Alexa Gray hanno presentato l'organizzazione amministrativa e tecnica della società sportiva nata nel 2008, per poi ripercorrerne la storia: dall'esordio in B2 all'approdo in A1, con la vittoria di uno scudetto e di una coppa dei campioni. Sono inoltre stati descritti la routine e lo stile di vita delle atlete. Il filo conduttore del discorso è stato offerto dal libro di Mara Maionchi e Rudy Zerbi “Se non sbagli non sai”, di cui sono stati letti alcuni passaggi, per sottolineare l'importanza della motivazione e della fiducia nei propri sogni. L'insolita lezione in aula magna ha consentito ai ragazzi delle classi terze e quarte di avvicinarsi ad un mondo fatto di impegno, di sacrificio e di soddisfazioni, guadagnate con determinazione e fatica. Ai presenti è stato regalato l' ingresso al palazzetto, per assistere al derby con il Millenium Brescia.




CHE COS'È LA RESPONSABILITÀ PENALE?

Chi l’ha detto che, a scuola, ci si annoia? Non è così, specie se, in cattedra, c'è Maria Luisa D’Ambrosio, docente di diritto presso l’Istituto “Luigi Einaudi”, nonché stimata avvocata cremonese. Le sue lezioni sulla responsabilità penale hanno infatti suscitato grande interesse negli studenti. Al punto da indurre l’insegnante a contattare degli esperti, per offrire ai ragazzi l’opportunità di trovare risposte ai molti interrogativi emersi in classe. In aula magna, dopo i saluti della dirigente Nicoletta Ferrari, gli ospiti Silvia Manfredi, viceprocuratore onorario presso la Procura della Repubblica del tribunale di Cremona ed il maresciallo Francesco Ferro, comandante del nucleo operativo radiomobile dei carabinieri, hanno trattato la tematica in maniera accattivante. Nello specifico, si è parlato della criminalità e dei reati più diffusi sul territorio, specie tra i giovani. Particolare attenzione è stata dedicata alla guida in stato di ebbrezza, allo spaccio di stupefacenti, al furto ed alla ricettazione. 

sabato 1 dicembre 2018

FESTA DEL TORRONE atto secondo

Gli studenti del corso alberghiero dell'istituto “Luigi Einaudi”, insieme ai professori Michele Franzini, Massimiliano Ruscelli e Dionisi Zoppi hanno animato gli ultimi due giorni della Festa del torrone. Sabato, all'hotel Impero, hanno curato la degustazione “Cervia e Romagna”, a base di prodotti tipici della zona, e l'ormai tradizionale “Noccioliamo”. Stesso copione al Delle Arti, in compagnia del Touring Club. Domenica, ancora tanta golosità, con il secondo round di “Noccioliamo” e con gli assaggi targati Rivoltini. E poi servizio ad Emmeti Interior, a sostegno di alcuni food blogger.