Translate

lunedì 22 ottobre 2018

PRESENTATA ALL' EINAUDI LA MOSTRA IL "REGIME DELL'ARTE"


Per iniziativa di Palmiro Donelli del Comune e di Ilaria Caselli della Camera di Commercio, l'aula magna dell'istituto “L. Einaudi” ha ospitato la presentazione della mostra "Il regime dell'arte". Relatore Rodolfo Bona, curatore dell'allestimento all'Ala Ponzone insieme a Vittorio Sgarbi. Vi hanno assistito gli insegnanti e gli studenti di quattro classi del triennio dei corsi grafico e turistico, nell' ambito delle attività propedeutiche all'alternanza. In seguito, i ragazzi visiteranno l’esposizione e svolgeranno un lavoro di restituzione dell'esperienza. Le opere antologizzate, realizzate da artisti non solo cremonesi, sono state scelte tra le concorrenti selezionate alle tre edizioni del “Premio Cremona” (1939-41), voluto dal gerarca Roberto Farinacci, il famoso Ras. Oltre a ricevere una testimonianza dei valori propagandati nel corso del Ventennio nonché dei vincoli imposti durante lo stesso in campo figurativo, il visitatore è destinato a restare colpito dal contrasto tra la retorica fascista e la miseria dell'Italia dell'epoca. Come ha commentato Elena Bugini, docente di storia dell'arte: “I tanti balilla scalzi di questi quadri si svelano ai nostri occhi come la triste, per quanto inconsapevole, metafora di un’Italia impreparata alla guerra sanguinosa, che vide falcidiata la sua gioventù”. 

Nella foto, Bugini, Ferrari, Donelli, Bona.



Nessun commento:

Posta un commento