Translate

giovedì 15 febbraio 2018

FESTIVAL DEI SAPORI DI BRESCIA

“Miglior racconto di contaminazione tra le province di East Lombardy”. È questa la motivazione del prestigioso riconoscimento ottenuto dall'istituto “L. Einaudi”, al “Festival dei Sapori di Brescia”, di scena dal 9 all'11 febbraio, in piazza Vittoria. Premiati i talentuosi Emma Bosio, Antonio Leoni, Iris Brunelli ed Alessandro Bonetti. Gli studenti, rispettivamente di quarta B bar e di quinta B eno, insieme ai docenti Michele Franzini di sala e Cristian Fusco di cucina, hanno presentato il piatto “Terra nostra” ad una giuria stellata, composta da professionisti del calibro di Andrea Leali e di Francesco Gotti. Duplice la mission, che consisteva nell'allestire un tavolo interprovinciale accattivante e nel rivisitare, in soli sessanta minuti, una specialità cremonese, creando una commistione con prodotti tipici di altri capoluoghi lombardi. E così, al classico raviolo nostrano con pistum, sono stati aggiunti il bresciano cremino di Tremosine, la zucca in agrodolce mantovana, un frullato di rapa rossa padana, la polenta taragna di Bergamo ed ancora una frolla al cacao e delle cialde di grana. Il tutto accompagnato da un buon Garda classico rosso doc dell'azienda agricola La Torre di Mocasina di Calvagese della Riviera. I ragazzi, che hanno ricevuto un plauso particolare dallo chef Philippe Leveille, si sono aggiudicati quattro corsi di specializzazione, presso la Cast Alimenti, la scuola enogastronomica di fama internazionale, cofondata e diretta da Igino Massari e da Vittorio Santori.








Nessun commento:

Posta un commento