Translate

venerdì 27 ottobre 2017

Incontro con il consorzio di tutela del Grana Padano

Nella vita di un formaggio, pochi mesi fanno la differenza. L’ hanno imparato gli studenti delle quattro quinte salabar e cucina dell'IIS “L. Einaudi”, grazie a Paolo Parisse, formatore del Consorzio di Tutela del Grana Padano. In sua compagnia, i ragazzi hanno infatti effettuato una degustazione verticale di tre stagionature, per studiare le peculiarità organolettiche del prodotto, attraverso la sua analisi sensoriale. Durante la lezione di due ore, organizzata dal professor Giuseppe Micocci in aula magna, gli aspiranti chef e barman hanno conosciuto le diversità di sapore e di consistenza connesse al territorio di produzione, le attività consortili miranti alla difesa ed alla promozione del prestigioso marchio dop (denominazione di origine protetta) ed hanno acquisito dati precisi sulle aziende nazionali del settore. L’incontro nell'istituto cremonese, che ha inaugurato il “tour” in 80 plessi italiani (con il coinvolgimento di 5000 alunni e di 200 docenti), si è concluso con il dono di un manuale didattico e con la presentazione del concorso. Gli allievi dovranno inventare una ricetta a zero sprechi (in termini sia di impatto ambientale che di ingredienti), a imitazione del Grana, che è utilizzabile al 100%. Dopo una valutazione preliminare degli elaborati pervenuti, la parola passerà ad una giuria popolare (che voterà sui social) ed ad una tecnica. I premi consisteranno in un netbook ed un IPhone 10, rispettivamente del valore di 1700 e 1200 euro, con l'aggiunta di buoni da spendere in attrezzature, per le scuole di appartenenza dei talentuosi vincitori.




Nessun commento:

Posta un commento