Translate

lunedì 29 maggio 2017

ELISA MUSSI DODICESIMA ALLA GARA NAZIONALE "SERVIZI SOCIO SANITARI"



Elisa Mussi di quarta Bs, l' alunna dell'indirizzo sociale dell'istituto "L. Einaudi", che ha conseguito la media migliore nello scorso anno scolastico, si è classificata al dodicesimo posto alla gara nazionale "Servizi socio-sanitari", svoltasi a Saronno, presso l'Ipsia "A. Parma". La studentessa, che è stata accompagnata dalla prof.ssa Pina Bifulco, non ha pertanto vinto la competizione, ma è comunque riuscita a strappare un buon piazzamento, nell'ambito della graduatoria generale di trentanove candidati. In giorni successivi, i ragazzi hanno dovuto trattare per iscritto due casi, alla luce delle materie di indirizzo (diritto, igiene, psicologia e metodologia).
Insegnanti ed alunni hanno assistito al convegno "L'adolescente antisociale", tenuto dal docente universitario Alfio Maggiolini e da Emiro Fresc, direttore del locale "Villaggio Sos". Una gita a Milano ha concluso l'esperienza.



domenica 28 maggio 2017

INCONTRO SULLA LEGALITÀ E SULL'EDUCAZIONE DI GENERE COL COMMISSARIO CAPO VINCENZO SCOGNAMIGLIO

Due giovedì mattina dedicati alla legalità ed all'educazione di genere per dieci classi dell'IIS "L. Einaudi". In aula magna, dopo i saluti della dirigente Nicoletta Ferrari, il commissario capo della Polizia di Stato Vincenzo Scognamiglio ha illustrato le conseguenze del possesso di stupefacenti per uso personale e per spaccio ed ha puntualizzato che passarsi uno spinello in compagnia rientra in quest'ultimo caso, in quanto rappresenta un modo per indurre al consumo di sostanze. Sono stati spiegati con insistenza i danni arrecati da lsd, pasticche varie, cocaina e soprattutto marijuana, la quale, senza troppi giri di parole, a lungo andare, "Spappola il cervello". Ed ancora, gli studenti sono stati esortati a bere con moderazione alle feste: "Un cocktail non si nega a nessuno, ma, se esagerate, non mettetevi alla guida". Trattati pure bullismo e cyberbullismo, con l'invito a denunciare, a non restare spettatori omertosi. Le vittime possono arrivare al suicidio, com' è accaduto alla quindicenne Amanda Todd, che, per tale ragione, si è tolta la vita, nel 2012. 







E non poteva mancare un riferimento a Facebook, con la raccomandazione a riflettere su ciò che viene postato. No alla neknomination, che è la moda di inserire, nella propria bacheca, video in cui si è stati ripresi mentre ci si ubriaca e si vaneggia sotto l'effetto dell'alcool, sfidando gli amici a fare altrettanto. Netto anche il monito per le ragazze: "Non pubblicate foto osées". Ciò che si conosce della rete è in effetti solo la punta di un iceberg: il

lato profondo, oscuro, sommerso di internet, il cosiddetto "deep web", nasconde insidie, dalle quali può poi risultare veramente difficile riemergere ed affrancarsi.


LA COSTITUZIONE RACCONTATA AI PIÙ PICCOLI

Dai racconti si impara. Ed un laboratorio di lettura può rappresentare un valido strumento per trasmettere ai più piccoli, in modo semplice ed accattivante, i più alti valori della Costituzione italiana. È quanto hanno sperimentato gli alunni di seconda B dell'indirizzo socio sanitario alla primaria "L. Bissolati". Nelle vesti di narratori o moderni rapsodi, con il supporto di immagini e di attività ludiche, i ragazzi delle superiori hanno presentato così a due quinte elementari alcuni fra i diritti costituzionali fondamentali come quello alla famiglia, al nome, ad un riparo, all'istruzione, al gioco ed hanno condotto una riflessione sul razzismo e sullo sfruttamento del lavoro
minorile. La realizzazione dell'iniziativa, che si inserisce nel quadro di una trasmissione verticale dei saperi e delle competenze relative all'educazione alla cittadinanza, è stata resa possibile dalla collaborazione tra le docenti Donata Ardigò e Daniela Corsi con l'esperta di animazione teatrale Donatella Bertelli.



EINAUDI FOR PEACE 2017


L'istituto "L. Einaudi" si trasforma in un laboratorio di educazione alla cittadinanza a cielo aperto, con l'evento "Einaudi for Peace 2017", che si svolgerà martedì 30 maggio, a partire dalle ore 9:30.

Da piazza Stradivari, partirà il corteo diretto all'Arena Giardino, ove i ragazzi assisteranno allo spettacolo "Il coraggio e la meraviglia della pace", che coinvolgerà ben 15 classi della scuola. 
La festa, organizzata dai docenti di religione Gianmario Anselmi e Francesco Falasco, intende promuovere tra le nuove generazioni valori fondamentali quali il dialogo, la solidarietà, la tolleranza e la cooperazione.


I VINCITORI DEL CONCORSO #FAILADIFFERENZIA

La seconda A e la seconda B del corso grafico, la prima B con indirizzo sociosanitario e la seconda A commerciale dell'istituto "L. Einaudi" sono le quattro classi vincitrici del concorso #failadifferenzia, ideato dal professor Gianmario Anselmi, in collaborazione con Linea Group Holding. L'iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Cremona, è nata con lo scopo di incentivare la raccolta differenziata all'interno della scuola. Per salire sul podio, i ragazzi hanno dovuto sfoderare tutta la loro creatività, per realizzare un cestino per l'indifferenziato bruttissimo, in modo da disincentivarne l'utilizzo, a favore degli altri contenitori. Gli alunni che si sono classificati al primo ed al secondo posto sono andati a visitare l'impianto di recupero della plastica "Montello S.p.a.", nei pressi di Bergamo, per poi ammirare la parte alta della città, di cui alcuni studenti, improvvisandosi guide turistiche, hanno presentato i principali monumenti, tra i quali Fontana Vecchia, la Cattedrale di Sant'Alessandro, Palazzo della Ragione e Santa Maria delle Grazie. Gli altri allievi si sono invece recati al "Biofor" di Castelleone, per conoscere le varie fasi della trasformazione dello scarto umido di cucina e delle deiezioni animali delle aziende agricole in biogas e concime. Oltre che da Anselmi, i due gruppi sono stati accompagnati da Maria Giacinta Capelli, Filomena Carone, Greta Castellani, Paola Galimberti, Simona Ghiraldi, Cecilia Soldi e Filippo Viviano.










venerdì 26 maggio 2017

VISITA AZIENDALE AL CASEIFICIO "POZZALI- BELLA LODI"

Come viene prodotto il Grana padano? Va chiesto agli studenti di quarta A eno e di quarta B bar, che, con le docenti Silvia Barbieri, Patrizia Cattani e Giovanna Russo, hanno effettuato una visita aziendale, presso il caseificio  "Pozzali - Bella Lodi". Nella cascina di Casaletto Ceredano, sono stati proprio Francesca e Secondo Pozzali ad illustrare le fasi della lavorazione del latte, che portano ad ottenere le forme del noto formaggio lombardo, attraverso un sapiente procedimento, in grado di associare tradizione e tecnologie all'avanguardia. 
I ragazzi sono stati successivamente accompagnati allo stabilimento di Trescore Cremasco, per conoscere le tecniche di conservazione e di commercializzazione utilizzate dalla ditta.


SERATA BENEFICA "TINinsieme"

Centocinquanta le presenze alla cena di gala benefica, a favore del reparto di terapia intensiva neonatale (UTIN) dell'Ospedale maggiore di Cremona. L'evento si è svolto il 12 maggio scorso ed ha avuto come
cornice gli splendidi saloni di Palazzo Pallavicino, in via Matteotti 19. La prima serata "TINnsieme", condotta dall'attore ed insegnante Federico Benna, ha voluto far conoscere alla cittadinanza la meritoria attività dello staff del dottor Carlo Poggiani, presidente dell'omonima associazione e direttore dell'Unità operativa di neonatologia e patologia neonatale con TIN, sorta per aiutare i bambini, che iniziano la loro vita con qualche problema di troppo.
Tante le personalità intervenute a sostegno dell'iniziativa. ll primario Carlo Poggiani ha raccontato le fatiche, le soddisfazioni, la delicatezza delle situazioni affrontate quotidianamente dai camici bianchi e gialli ed il ruolo fondamentale giocato dalle costosissime attrezzature mediche a disposizione. Andrea Machiavelli, numero uno del Servizio farmacia dell' ASST di Cremona, ha spiegato l'importanza di saper gestire correttamente le diverse dosi di medicinali e nutrimento per pazienti così piccoli. Il sindaco Gianluca Galimberti ha condiviso la propria esperienza di padre di una bimba che, a suo tempo, ha neccessitato di un ricovero in terapia intensiva. Camillo Rossi, direttore generale dell'ASST di Cremona, ha sottolineato la professionalità del personale sanitario. Monica Ravani, coordinatrice dell' U.O. di neonatologia e patologia neonatale con TIN, ha illustrato il percorso dei giovanissimi ospiti all'interno della struttura ospedaliera e, soprattutto, il sostegno assicurato alle famiglie, dopo il ritorno a casa. Toccante la testimonianza di Sonia Ballestriero e di Stefano Priori, genitori di Adele, nata prematura lo
scorso anno. Lo sfarzoso menu è stato cucinato e servito dai professori Cristian Fusco, Giuseppe Micocci, Michele
Franzini, Cristian Ruggeri e dagli alunni del corso alberghiero dell'IIS "L. Einaudi", mentre le studentesse dell'indirizzo grafico hanno curato il reportage fotografico. I commensali hanno gustato una millefoglie mediterranea, rigatoni con crema di zucchine, culaccia e mandorle, filetto di maiale in crosta di nocciole con giardinetto di verdure ed il dolce exotic tropical, con decorazioni di cioccolato.
Docenti, chef in erba e la loro preside Nicoletta Ferrari sono stati applauditissimi nel finale.













lunedì 22 maggio 2017

GLI STUDENTI INCONTRANO LO SCRITTORE MASSIMILIANO VERGA


A conclusione del Progetto Telethon, giunto alla sua decima edizione, il dieci maggio, presso il Palazzo Cittanova, numerose classi dell'istituto "L. Einaudi", insieme agli alunni di altre scuole cittadine, hanno incontrato lo scrittore Massimiliano Verga, autore del romanzo "Zigulì". I ragazzi hanno avuto l'opportunità di porre allo scrittore le domande scaturite dalla lettura del libro.
All'appuntamento, molto partecipato e coinvolgente, sono intervenuti, in veste di moderatori, il giornalista del quotidiano La Provincia Nicola Arrigoni e Lina di Maio, volto storico della sezione cremonese dell'associazione, che sostiene la ricerca a favore delle malattie genetiche rare.






FESTA DI PRIMAVERA A CA' DE ALEMANNI

La Festa di Primavera, svoltasi nell'Agriturismo Ca' de Alemanni di Malagnino, ha celebrato non solo l'arrivo della bella stagione, ma anche il 60° anniversario della nascita della Granarolo, di cui l'azienda di Alessandra Lazzari, Beatrice ed Alberto Santini è fornitrice di materie prime per la linea biologica. Le classi seconda A e B, quarta A e B del corso sociosanitario, terza e quinta A ristorazione, con la dirigente Nicoletta Ferrari, i professori Elisabetta Bertoletti, Giuseppe Bonavita, Donata Ardigò, Irene Palmieri e Cristian Fusco, hanno collaborato alla riuscita dell'evento, che ha contato circa duemila presenze. I visitatori hanno potuto assistere ad una tavola rotonda sul tema "Latte, mamma e bambino", a cura del dottor Claudio Macca, responsabile del Settore alimentazione e nutrizione degli Ospedali civili di Brescia. Hanno avuto inoltre l'opportunità di conoscere i vari locali della cascina, degustare presso gli stand enogastronomici e praticare sport all'aperto. Gli studenti dell'indirizzo sociale si sono occupati delle attività di animazione per i più piccoli (rappresentazioni teatrali di favole, giochi di cortile, truccabimbi), mentre i ragazzi dell'alberghiero hanno preparato un buffet dolce ed uno salato con i prodotti a marchio Granarolo e Ca' de Alemanni. Ideaverdemaschi ha proposto il laboratorio "Impariamo a fare l'orto". Ed ancora grigliate ed omaggi lattiero caseari bio per quanti hanno partecipato alla manifestazione.





giovedì 18 maggio 2017

AU REVOIR LES ENFANTS



Au revoir les enfants, arrivederci ragazzi. Sono tornati al "Lycée Pravaz" di Le Pont de Beauvoisin, nel dipartimento dell'Isère, i diciassette alunni francesi, che, insieme ai due insegnanti Valentina Attanasio e Martin Trissan- Chieux, hanno trascorso sei giorni a Cremona, ospiti dell'IIS "L. Einaudi". I ragazzi, di età compresa tra
i 16 ed i 18 anni, sono stati accompagnati dalle docenti Lucrezia Mangano, Sonia Gerevini, Francesca Savoini, Ombretta Valsecchi e dai compagni di quarta A ristorazione, quarta A turistico, quarta A e B sociosanitario, alla scoperta della città, con visite al Palazzo del Comune, al Duomo, al Museo del Violino, alla scuola di liuteria "A.
Stradivari" ed alla bottega di un liutaio francofono. Effettuata anche un' uscita extra moenia alla casa natale di Giuseppe Verdi, a Roncole di Busseto. Gli allievi del corso enogastronomico, con i professori Roberto Cremona, Michele Franzini, Cristian Fusco e Giuseppe Micocci, hanno offerto agli amici d'oltralpe un buffet ed u n pranzo, presso la succursale di via Borghetto, per far loro apprezzare alcune specialità della cucina italiana.

VISITA ALLA CANTINA FRANTOIO AVANZI DI MANERBA

Per toccare con mano quanto studiato a scuola e conoscere le moderne attrezzature per la vinificazione, le classi terza A e B bar hanno effettuato un'uscita didattica alla Cantina ed al Frantoio Avanzi di Manerba, con vigneti in Franciacorta e nei pressi di Lugana di Sirmione. Nata nel 1931, l'azienda è oggi leader nella produzione di vino, birra ed olio. I ragazzi sono stati accompagnati dai professori Maria Pezzini, Elena Ardigò, Cristian Ruggeri, Alberto Persico e Gabriele Cuccurullo. La giornata si è conclusa con una visita a Salò. 






IL BATTESIMO DI EINAUDA

La visita alla "Agrigelateria sull'Aia, La Corte dei Sapori" di Fenilazzo si è conclusa con un evento davvero insolito: la nascita di una vitellina, cui è stato dato il nome Einauda, in onore dell'istituto "L. Einaudi". Le classi terza A e B del corso enogastronomico, con i docenti Maria Pezzini, Elena Ardigò, Maria Giacinta Capelli, Giuseppe Micocci ed Ilaria Monico, hanno visitato l'azienda Cavaliere, nei pressi di Rivoltella, sul Lago di Garda, in cui si producono latte, yogurt, gelati, formaggi, salumi, vino, pizze, in quanto agriturismo, cantina e gelateria. Gli studenti si sono messi all'opera con i forni a legna della struttura ed hanno gustato qualche cono artigianale, dopo aver assistito alle varie fasi di preparazione. L'uscita didattica si è conclusa con la visita ai pollai ed alle stalle, dove i ragazzi sono stati "padrini" del singolare battesimo.


Itinerari enogastronomici in Lombardia Orientale


Il giorno 2 Maggio 2017, presso la sede di Sant’Agostino, dell’Università degli studi di Bergamo, le classi quarta e quinta dell’indirizzo tecnico Turismo si sono aggiudicate il terzo premio nell’ambito del concorso “Itinerari enogastronomici in Lombardia Orientale”. 
Il gruppo degli studenti ha sviluppato un progetto finalizzato alla divulgazione di alcune tra le eccellenze artistiche e gastronomiche della città di Cremona e del territorio cremonese, sintetizzate in una brochure dal titolo “CREMONA…andar tra Campi e musica”. 
La manifestazione ha creato l’opportunità di condividere esperienze di grande pregio culturale con diversi istituti della provincia e della città di Bergamo. 
L’esito positivo dell’incontro ha indotto, inoltre, a prospettare ulteriori contatti con il Dipartimento di Lingue, letteratura e culture straniere allo scopo di condividere azioni adatte a sviluppare l’intelligenza e la coscienza critica, finalità prioritarie come è stato espresso nell’apertura del convegno.


lunedì 8 maggio 2017

TERZO APPUNTAMENTO CON IL MERCATO IN TAVOLA

Domenica 7 maggio, in piazza Stradivari, gli alunni e gli insegnanti dell'indirizzo alberghiero hanno animato il terzo appuntamento de "Il mercato in tavola", in collaborazione con agrimercato.org di Rocco e Lorenzo Zani. Presenti espositori di prodotti enogastronomici, provenienti da tutta Italia.



CREMONA BENESSERE

Imparare giocando insieme è uno degli obiettivi del progetto "Dal laboratorio al Territorio" dell'IIS "L. Einaudi", che le alunne di terza B del corso socio sanitario, con la referente di indirizzo Elisabetta Bertoletti e la docente di educazione fisica Daniela Corsi, hanno proposto ai bambini della Primaria "L. Bissolati", in collaborazione con la maestra Paola Galimberti. L'esperienza ha consentito alle studentesse di testare sul campo la validità della progettazione messa a punto, durante il percorso di alternanza scuola lavoro, attraverso la realizzazione di un momento didattico alternativo, basato sull'animazione. Nel cortile del plesso elementare, il gioco dell'oca "Cremona benessere", con le grandi cartelle realizzate dalle ragazze delle superiori, si è trasformato in una divertente attività bio- psico- sociale, che ha ricordato ai più piccoli le regole di uno stile di vita sano ed ecologico ed ha spiegato loro i concetti di prevenzione alimentare, igiene e promozione del rispetto e della tutela ambientali.



VISITA ALL' ACADEMIA BARILLA

Un'uscita didattica presso l'Academia Barilla di Parma, nel cuore della Food Valley, per visitare l'istituto nato per esportare all'estero la cucina italiana e per ospitare e formare, per un periodo di due mesi, i migliori studenti delle scuole alberghiere nazionali. È successo ai ragazzi di quarta A eno e di quarta B bar dell'IIS "L. Einaudi", che sono stati accompagnati nel viaggio di istruzione dalla referente di indirizzo Maria Pezzini e dai docenti Patrizia Cattani, Giovanna Russo e Dionisi Zoppi. Ai ragazzi sono state spalancate le porte delle cucine, che, ogni anno, accolgono competizioni di livello internazionale, con la partecipazione di chef stellati di fama mondiale. Di sicuro suggestivo l'ingresso nella biblioteca, che conserva tredicimila volumi di argomento gastronomico ed una prestigiosa collezione di oltre cinquemila menu storici, alcuni dei quali si presentano come autentiche opere d'arte e risalgono ai primi dell'Ottocento. Positivo il bilancio dell'iniziativa. Maria Pezzini dichiara: "L'esperienza ha motivato svariati alunni ad intraprendere corsi di specializzazione post diploma".


 

PINOCCHIO, IL GATTO, LA VOLPE ED IL PAESE DEI BALOCCHI

Prosegue con successo la tournée teatrale degli studenti del corso socio sanitario dell'IIS "L. Einaudi". Il 4 maggio, presso la Casa Famiglia "Santa Rosa" di via Bonomelli, i ragazzi di terza A hanno proposto una versione coinvolgente della fiaba di Pinocchio, il grande classico di Carlo Collodi. Gli alunni ed i loro insegnanti Annamaria Aprea, Giuseppe Bonavita e Simone Varini si sono dati da fare sia per l'adattamento del copione che per la realizzazione dei costumi e delle scenografie. Rapiti i piccoli spettatori, che, da questo momento, con ogni probabilità, diranno meno bugie, si terranno stretti il loro Geppetto e staranno alla larga dal Paese dei Balocchi e dalle lusinghe del Gatto e della Volpe. 

giovedì 4 maggio 2017

IIS "L. EINAUDI" TERZA AL CONCORSO DELL'UNIVERSITÀ DI BERGAMO "ITINERARI ENOGASTRONOMICI IN LOMBARDIA ORIENTALE"



Sfida vinta. È bronzo. Gli alunni di quarta e quinta turistico dell'istituto "L. Einaudi" sono arrivati terzi al concorso regionale "Itinerari enogastronomici in Lombardia orientale", organizzato dall'Università degli Studi di Bergamo, nell'ambito di "East Lombardy". Una giuria d'eccellenza, composta da esponenti dell'Ufficio scolastico provinciale, della stessa Facoltà e dello Slow Food, ha premiato il progetto made in IIS "L. Einaudi". Si tratta del percorso "CREMONA... andar tra Campi e musica", che intende pubblicizzare e far conoscere il patrimonio ambientale, artistico e culinario locale, mettendo in gioco la creatività e le competenze professionalizzanti dei ragazzi. Il due maggio, presso la sede dell'ateneo bergamasco, Aminata Gueye, Nives Franzini e Sharon Marini hanno illustrato il lavoro svolto e la brochure esplicativa. Con loro, vi erano gli altri compagni e le docenti Brunella Ceriali (inglese), Maria Teresa Dragoni (lettere) ed Ombretta Valsecchi (storia dell'arte), che hanno supervisionato gli allievi in tutte le attività preparatorie ed operative. Dopo la premiazione, le tre insegnanti non hanno nascosto la loro soddisfazione: "Abbiamo avuto l'opportunità di condividere esperienze culturalmente interessanti. Desideriamo proseguire la collaborazione con il Dipartimento di lingue, letteratura e culture straniere, con iniziative capaci di sviluppare l'intelligenza e la coscienza critica dei nostri studenti".



CONFERENZA "UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE"

Presso la "Sala Maffei", le classi quarte dei corsi enogastronomico e salabar dell'IIS "L. Einaudi" hanno assistito all'incontro "Una corretta alimentazione". La conferenza, promossa dal Gruppo Panificatori di Andrea Badioni della Confcommercio locale, ha avuto l'obiettivo di sensibilizzare i giovani sull'abc del mangiar sano. Vi sono intervenuti Giorgio Donegani, direttore scientifico e past president della Fondazione "Food education Italy", Vincenzo Clasadonte, direttore del Servizio igiene alimenti e nutrizione dell'Ast Val Padana ed Antonio La Russa, responsabile del Settore dietetica e nutrizione clinica dell'Azienda ospedaliera di Cremona.