Translate

venerdì 7 aprile 2017

CONCLUSIONE DEL PERCORSO PROPEDEUTICO AL "VIAGGIO DELLA MEMORIA"





Presso la sala Alabardieri del Comune di Cremona, dopo i saluti di Maura Ruggeri, vice sindaca con delega allo Sviluppo ed all'Istruzione, si è svolta, in tre mattine, la fase finale del percorso propedeutico al "Viaggio della Memoria", che, lunedì prossimo, condurrà 700 studenti delle superiori, in visita al campo di concentramento di Mauthausen- Gusen. Le scuole aderenti al progetto, coordinato dalla referente provinciale Ilde Bottoli, hanno così avuto modo di presentare ai compagni degli altri istituti gli approfondimenti realizzati e di visionare la mostra, curata dal fotografo Francesco Pinzi. Per l'IIS "L. Einaudi", che partirà con 90 studenti (il doppio degli allievi, rispetto all'anno scorso), sono intervenute la 4^ B grafico con la professoressa Michela Balzarini e la 3^ B sociale, con Cristina Vignaroli. La 4^ A del corso sociosanitario, attualmente impegnata nell'alternanza scuola- lavoro, è invece stata rappresentata da Donata Ardigò. Gli elaborati (immagini e testi) sono stati incentrati sulla drammatica vicenda umana di Armando Gasiani, che, nel suo libro "Nessuno mai ci chiese", ha raccontato la prigionia nel campo di Mauthausen. I ragazzi sono stati aiutati a riflettere sulle condizioni di vita dei deportati e sulla difficoltà di testimoniare un'esperienza, che uccide l'anima. La profonda identificazione ha indotto gli alunni a scrivere una lettera al sopravvissuto, che, con le sue parole e con i suoi ricordi affilati come coltelli, ha svelato ai giovani una delle pagine più tragiche della storia del Novecento.

Nessun commento:

Posta un commento