Translate

venerdì 22 dicembre 2017

I LOVE SPORT: FRISBEE, PARKOUR, KICK BOXING, DIFESA PERSONALE

La sperimentazione delle discipline sportive alternative presenti sul territorio rappresenta da sempre la filosofia alla base dell’insegnamento dell’educazione fisica, presso l’Istituto “L. Einaudi”. Tra novembre e dicembre, sono partiti ben tre corsi, che si concluderanno il prossimo gennaio. Essi hanno coinvolto venti classi di tutti gli indirizzi (turistico, grafico, alberghiero, sociosanitario, commerciale). L'obiettivo della referente Michela Ventura e dei colleghi Bruna Bertoli Daniela Corsi, Daniela Gatti, Cristian Secchi e Loretta Tomasoni è invogliare gli studenti al movimento, attraverso la curiosità ed il divertimento. Il progetto viene sviluppato in collaborazione con istruttori esterni specializzati. Alle seconde è stato proposto il frisbee con Filippo Bonali e Sara Casali dell’ Urania, alle terze il parkour con Alex Cartagini e Giuseppe Morello della Bottom up, mentre le quarte e le quinte si stanno cimentando nella kick boxing con Giuseppe del Gaudio della Dynamite club martial arts. I pacchetti orari per ogni gruppo di alunni variano dalle 
quattro alle otto ore. Le attività entusiasmano i ragazzi, che hanno l’opportunità di svolgere lezioni avvincenti ed insolite. E sono utili anche ai coach, che dispongono di un vivaio, in cui scovare talenti. Tra i campioni in erba made in “Einaudi”, va ricordata la quindicenne Laura Scaravella, che, dopo soli sei mesi di pratica, è stata selezionata per i campionati mondiali di frisbee, ai quali ha però deciso di rinunciare. Non è comunque questa la priorità della scuola, che punta a coltivare la passione per lo sport ed a trasmettere ai giovani valori quali la lealtà, il rispetto delle regole, l’inclusione, il piacere dell'aggregazione e l’importanza dell'impegno, per conseguire risultati apprezzabili. In ogni caso, non finisce qui. Il 2018 porterà infatti un’interessante novità. Si tratta della difesa personale, riservata agli allievi del triennio







giovedì 21 dicembre 2017

LA MESSA DI NATALE

Messa di Natale per gli insegnanti, per il personale e per gli studenti dell’IIS “L. Einaudi”. 
A celebrarla, presso la Chiesa di San Bassiano, è stato il docente di religione don Claudio Rossi, con il supporto dei colleghi Gianmario Anselmi nel ruolo di diacono, Daniela Balzarini all’organo, Federico Benna e Filippo Viviano alle chitarre. Nell’omelia, il sacerdote ha spiegato che: “Lo spirito di Dio è una presenza, che ci accompagna nel quotidiano come potenzialità a far accadere il dono della vita, che ognuno di noi è. Bisogna prendersi per mano, per portare a compimento ciò che siamo”. 
Al termine, la preside Nicoletta Ferrari ha ringraziato i presenti, scambiando con loro gli auguri per le imminenti festività.


FINALE PROVINCIALE DI CORSA CAMPESTRE

Nell’ambito dei campionati studenteschi, Fouad Bekraoui di seconda A ristorazione dell’Istituto “L. Einaudi” ha strappato il gradino più basso del podio alla finale provinciale di corsa campestre. Bronzo anche per il team Einaudi, nel suo insieme. Da segnalare pure l'ottima performance di Fedi Bannour di terza A turistico, che è risultato sesto su un totale di 106 partecipanti e di Achir Adam, compagno di classe di Bekraoui. Ma le docenti Daniela Gatti e Michela Ventura sono orgogliose di tutti e tredici gli studenti, che hanno gareggiato con straordinario impegno e con ammirevole spirito agonistico, per tenere alti i colori della loro scuola.


PREMIAZIONI DI CREMONA FOOD - LAB

Mercoledì mattina, presso la sede del distaccamento cremonese dell’università Cattolica Cattolica del Sacro Cuore, sono stati premiati Alessandro Antelmi, Beatrice Sbarretti e Sara Buongiorno, gli studenti di quinta A grafico dell'istituto “L. Einaudi”, che hanno vinto il concorso di idee: “Contest per la creazione del logo istituzionale di Cremona Food-LAB”. Gli alunni, con la supervisione delle insegnanti Veronica Orlando ed Elisabetta Zorza, hanno infatti progettato il contrassegno destinato ad essere utilizzato in tutti i documenti ufficiali. A consegnare ai ragazzi ed alla scuola, rappresentata dalla preside Nicoletta Ferrari e dalla docente referente d’indirizzo Michela Balzarini, i sei buoni del valore complessivo di 900 euro da spendere in elettronica, è stato Lorenzo Morelli, attualmente direttore di Food- Lab, dopo essere stato rettore di Facoltà. Alla cerimonia, è seguita una visita nei laboratori del centro di ricerca e servizi in campo agroalimentare, nato per supportare le aziende del settore, nell'innovazione di prodotto e processo, in riferimento a sicurezza alimentare, profilo nutrizionale, sostenibilità ambientale- economica e formazione di quadri dirigenti e personale, attraverso una rete di collaborazione tra atenei, enti ed impresa.



VISITA ALLA MOSTRA SUL GENOVESINO

Continuano le visite degli studenti dell'istituto “L. Einaudi” alla mostra dedicata al Genovesino. Martedì, è toccato alle classi seconda A, seconda B e quinta B dell’indirizzo grafico, accompagnate dagli insegnanti Alessandro Bellotti, Barbara Bozzi, Patrizia Molino, Anna Manara e Lisa Volpi. 
La professoressa Roberta Mangano di storia dell'arte ha invece svolto il ruolo di guida. La docente ha spiegato che l'artista, vissuto tra Genova, Piacenza e Cremona, è stato riscoperto dalla critica, grazie ad una tesi di laurea. La Mangano ha inoltre insistito sulla tematica tipicamente barocca della vanitas, ovvero sulla caducità della vita e sull'incombere ineluttabile quanto imprevedibile della morte.




lunedì 18 dicembre 2017

LAURA SCARAVELLA RINUNCIA AI CAMPIONATI MONDIALI CANADESI DI ULTIMATE FRISBEE

È senza alcun dubbio un gran rifiuto quello di Laura Scaravella. La quindicenne, un autentico asso dell'ultimate frisbee, ha infatti risposto no alla convocazione ai campionati mondiali, che si svolgeranno in Canada, la prossima estate. A frenare lei e soprattutto la famiglia è stato il pensiero del lungo viaggio e della distanza, che sono apparsi un'incognita troppo grande per una ragazza così giovane. Laura frequenta la seconda A con indirizzo grafico dell'IIS “L. Einaudi”, dove tutto ha avuto inizio. Perché lo straordinario talento della Scaravella è emerso proprio nella palestra scolastica, grazie ad un progetto realizzato dalla docente di educazione fisica Michela Ventura in sinergia con due istruttori esterni, Filippo Bonali e Sara Casali, che hanno insegnato i rudimenti di tale disciplina sportiva ad alcune classi dell'istituto. E che hanno subito notato Laura, facendola entrare come titolare in “Kiss my disk”, la squadra cremonese, con la quale la studentessa ha partecipato a numerosi tornei nella categoria Junior, a Parma, Lecco, Milano e poi a Bologna, in un team interamente femminile, con atlete provenienti dall' intera penisola. Successivamente, per la Scaravella, è arrivata la selezione per gli Under 20, dove l’alunna è stata notata e scelta per difendere i colori italiani, in una competizione internazionale, a cui ha però rinunciato. La decisione non ha tuttavia cancellato la soddisfazione per l'importante riconoscimento delle proprie capacità: “Ero felicissima- 
ricorda sorridendo Laura- non me l' aspettavo, in quanto, in fondo, giocavo da soli sei mesi”.




L' APE MAIA" AL "SACRO CUORE

Un misto di cartoon e di storia a portata di bambino. Questo è “L'Ape Maia”, lo spettacolo teatrale, con il quale gli studenti di terza A del corso sociosanitario dell'istituto “L. Einaudi” ed i loro insegnanti Anna Maria Aprea e Giuseppe Bonavita hanno intrattenuto gli alunni dell'asilo nido “Sacro Cuore”. Secondo l’interpretazione fantastica dei ragazzi, sarebbe stata proprio la piccola bottinatrice Maia a salvare il banchetto nuziale di Bianca Maria Visconti e di Francesco Sforza, fornendo, ai cuochi rimasti sprovvisti di miele, il prezioso ingrediente, necessario per la preparazione del torrone. Dopo l'animazione, tante canzoncine e la realizzazione di cartelloni e di puzzles colorati, ispirati al recital.


giovedì 14 dicembre 2017

SANTA LUCIA SOLIDALE ALLA L.A.E.

 Santa Lucia all'insegna della solidarietà per il corso alberghiero dell’istituto “L. Einaudi”. Come tradizione, gli studenti di quarta A bar, con il professore Dionisi Zoppi, hanno gestito il servizio di sala, durante la festa organizzata per gli ospiti diversamente abili della L. A. E. onlus di Viale Trento Trieste. Quest'anno, all’iniziativa, ha preso parte anche il mondo sportivo cittadino. A sorpresa, sono infatti intervenuti gli atleti della Cremonese e della Vanoli, che, con la loro presenza, hanno reso la giornata indimenticabile ed ancora più gioiosa.



lunedì 11 dicembre 2017

PARASPORT

Lo sport al servizio dell' inclusione e dell' integrazione. Questo è “Parasport”, organizzato dalla sezione cremonese del Coni, in collaborazione con il Comune di Cremona e l' Ufficio scolastico territoriale. L'obiettivo è diffondere la conoscenza delle attività motorie adattate. Alla terza edizione, che si è svolta il 6 dicembre, presso la Canottieri “L. Bissolati”, ha partecipato anche l’IIS “L. Einaudi”, con la quarta B dell' indirizzo socio- sanitario e la docente di educazione fisica Loretta Tomasoni, la quale, soddisfatta, afferma: “È stata senza dubbio un'esperienza arricchente”. Le studentesse hanno supportato gli insegnanti di sostegno e gli assistenti alla persona, nel seguire gli alunni delle medie diversamente abili. Essi hanno interagito con i compagni normodotati, nella sperimentazione di un percorso da effettuare bendati e poi di tennis in carrozzina, judo, pallavolo, basket, ginnastica artistica e simulazione del canottaggio. Coinvolti gli Istituti comprensivi Uno, Due e Tre, la Sacra Famiglia, i licei sportivi “G. Vida” e “J. Torriani” e lo scientifico “G. Aselli”.




domenica 10 dicembre 2017

EN PLEIN DELL'IIS "L. EINAUDI" AL CONCORSO DI IDEE PER FOOD- LAB


En plein per l’IIS “L. Einaudi” al concorso di idee: “Contest per la creazione del logo istituzionale di Cremona Food-LAB”, promosso dall'Università Cattolica del Sacro Cuore. L'indirizzo grafico, guidato dalla professoressa Michela Balzarini, ha partecipato con la quarta A, le quinte B ed A. Appartengono a quest'ultima classe i tre premiati, ovvero Alessandro Antelmi, Beatrice Sbarretti e Sara Buongiorno, che riceveranno buoni acquisto da spendere in elettronica. Raggianti le docenti Veronica Orlando ed Elisabetta Zorza, che hanno seguito il progetto. Orgogliosa del successo pure la preside Nicoletta Ferrari, che dichiara: “La vittoria conferma le conoscenze, le abilità e le competenze, che la scuola sa costruire e coltivare negli studenti. Si tratta di esperienze in grado di motivare gli alunni e di stimolarne l'entusiasmo”. Food- LAB è il nuovo centro di ricerca e servizi in campo agro alimentare, finalizzato a supportare le aziende del settore, nell'innovazione di prodotto e processo, con particolare attenzione a sicurezza alimentare, profilo nutrizionale, sostenibilità ambientale- economica e formazione di quadri dirigenti e personale, attraverso una rete di collaborazione tra atenei, enti e impresa. Il logo ideato dai ragazzi è destinato ad essere utilizzato come segno identificativo, nei documenti cartacei e digitali.

venerdì 8 dicembre 2017

SCUOLA APERTA E MICROSTAGES

Venerdì 15 dicembre, dalle 17 alle 18: 30, l'istituto "L. Einaudi" spalanca le proprie porte, per far conoscere l’offerta formativa e gli sbocchi lavorativi dei numerosi percorsi diurni. L’incontro con i genitori si svolgerà in aula magna. Saranno presenti la preside Nicoletta Ferrari ed i referenti degli indirizzi tecnici (grafico, turistico) e professionali (commerciale, socio- sanitario, enogastronomico). Si replicherà, con i medesimi orari, il 19 gennaio. Per il serale, occorrerà invece attendere il 10 maggio. In vista delle nuove iscrizioni, viene inoltre fornita l’ opportunità di effettuare dei microstages. Per chi desidera cimentarsi con la grafica o sogna di diventare hostess o steward, l'appuntamento è presso la sede di via Bissolati 96, rispettivamente al giovedì (tranne il 14 dicembre), dalle 10 alle ore 12 ed al venerdì, dalle 8 alle 11. Per il commerciale, stesso luogo, con il seguente calendario: il martedì dalle 10 alle 13 ed il giovedì dalle 9 alle 12. In via Borghetto 10, il lunedì ed il giovedì, dalle 9 alle 11, sono invece attesi gli aspiranti cuochi. Per l'indirizzo sociale, bisognerà recarsi in via Borghetto venerdì 22 dicembre, dalle 10 alle 13, oltre che martedì 9 e giovedì 25 gennaio, dalle 9 alle 12. Gli incontri si sposteranno in via Bissolati, lunedì 29 gennaio, dalle 9 alle 12, mentre venerdì 15 dicembre e 19 gennaio, le attività si svolgeranno dalle ore 10 alle 13. Prenotazioni all' indirizzo di posta elettronica info@einaudicremona.it

giovedì 7 dicembre 2017

IIS "L. EINAUDI" TERZO AL PRIMO MEMORIAL "VITTORIO CEREA"

È bronzo per l' IIS “L. Einaudi”. Sabato, il corso alberghiero ha conseguito l'ennesimo, brillante successo, piazzandosi sul gradino più basso del podio, al primo “Memorial Vittorio Cerea”. La competizione, in onore del famoso chef stellato locale, è stata organizzata dalla “Vittorio Cerea Academy” della scuola superiore “Guido Galli” di Bergamo, diretta da Leonardo Russo. Il concorso è coinciso con l' apertura di un nuovo indirizzo, per aspiranti cuochi. Il team cremonese, formato dai bravissimi Iris Brunelli di quinta B enogastronomia, da Mattia Poli di quinta A salabar e dall'infaticabile coach Giuseppe Micocci, si è misurato sul tema delle paste ripiene, presentando un piatto con farcia a base di battuto di gambero, crema di broccolo e carciofo fritto, abbinato ad un Verdicchio classico dei castelli Jesi, imbottigliato nel 2016. Alla fiera “Gourmarte”, presso la fattoria San Lorenzo, i nove sfidanti, provenienti persino dalle lontane Lettonia e Lituania, sono stati valutati da una giuria d'eccellenza, presieduta da Patrizia Graziani. Tra i giurati, anche Roberto Cerea, uno dei tre figli del noto gourmet bergamasco.



lunedì 4 dicembre 2017

RISPETTA LE REGOLE PER DIVENTARE UN CAMPIONE

È stata la seconda A del corso grafico a rappresentare l’istituto “L. Einaudi” al convegno sul tema “Rispetta le regole per diventare un campione- Lo sport raccontato dai campioni per imparare a vivere e non a vincere”, organizzato dalla Questura di Cremona, in collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale ed il Centro sportivo “Giovanni Arvedi”. All'evento, che si è svolto giovedì mattina, presso la Sala Maffei della Camera di Commercio, hanno partecipato il Capo della Polizia Franco Gabrielli, Marisa Grasso, ovvero la moglie dell'ispettore Filippo Raciti, ucciso durante la partita Catania- Palermo, Samir Ujkani, portiere della Cremonese, Daniela Stradiotto, presidentessa dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, l’ex calciatore ed allenatore Emiliano Mondonico, il commissario tecnico della nazionale di ciclismo Davide Cassani, Maria Bresciani, campionessa paralimpica di nuoto e Romeo Sacchetti, mister della Vanoli e della nazionale di pallacanestro. Moderatore il giornalista Rai Marco Mazzocchi. Grazie alle testimonianze delle personalità intervenute, i ragazzi hanno compreso che vincere, nello sport come nella vita, significa innanzitutto non arrendersi alle sfide, che si incontrano sul proprio cammino e restare nella legalità, anche quando sarebbe più comodo deviare da essa.


mercoledì 29 novembre 2017

NOCCIOLIAMO

“Noccioliamo?” Le terze salabar ed il prof. Dionisi Zoppi dell'istituto “L. Einaudi” non se lo sono fatti ripetere due volte ed hanno subito risposto “sì!!” alla simpatica iniziativa, che rientra nel nutrito programma della Festa del Torrone 2017. Sabato, gli studenti hanno servito ghiotti assaggi di nocciole e di creme spalmabili, sia di mattina, all’ Hotel Impero, che, nel pomeriggio, al Delle Arti. I fortunati degustatori hanno così avuto modo di apprezzare le differenze di sapore e di consistenza, determinate dalle località di provenienza dei golosi prodotti serviti.


LABORATORIO DEL GUSTO SPERLARI

“Il laboratorio del Gusto Sperlari” ha premiato Alessandro Bonetti ed Iris Brunelli di quinta B enogastronomia dell'istituto “L. Einaudi”. I giovani cuochi hanno infatti ideato le due ricette, una dolce ed una salata, prescelte dall'azienda, per la degustazione delle oltre 270 persone, che hanno visitato l’industria dolciaria, nel corso della settimana dedicata alla “Festa del torrone”. Domenica, in piazza del Duomo, i ragazzi ed il loro docente Giuseppe Micocci hanno ricevuto il gradito riconoscimento dalla speaker Eleonora Busi, che ha ringraziato pubblicamente la scuola alberghiera, per il grande impegno profuso per la riuscita della manifestazione.

giovedì 23 novembre 2017

Saint-Germain-des-Prés

Il progetto “Materlingua” ha portato le classi quarta B ed A degli indirizzi sociale e turistico e le quinte A dei corsi sociosanitario ed enogastronomico al Politeama di Manerbio, per assistere alla rappresentazione “Saint-Germain-des-Prés”, il nuovo spettacolo della compagnia “France Théâtre”, scritto e diretto da Frédéric Lachkar. I ragazzi sono stati accompagnati dalle docenti Elisabetta Corbari, Lucrezia Mangano, Laura Mazzoni, Francesca Savoini, Simona Latella, Fabiana Rivelli e Giovanna Russo. Il giovane protagonista della pièce compie un viaggio nel tempo e si ritrova nel secondo dopoguerra, in un bar del noto quartiere parigino, animato da artisti jazz. L'esperienza gli consente di mettere a confronto le inquietudini ed i sogni adolescenziali di due generazioni.


MICROSTAGES EINAUDI

L'istituto “L. Einaudi” offre l' opportunità di effettuare microstages, in vista delle prossime iscrizioni. Per i corsi grafico e turistico, l'appuntamento è presso la sede di via Bissolati 96, rispettivamente al giovedì (tranne il 14 dicembre), dalle 10 alle ore 12 ed al venerdì, dalle 8 alle 11. Per il commerciale, stesso luogo, con il seguente calendario: il martedì dalle 10 alle 13 ed il giovedì dalle 9 alle 12. In via Borghetto 10, sono attesi gli aspiranti cuochi il lunedì ed il giovedì, dalle 9 alle 11. Per l'indirizzo socio- sanitario, bisogna recarsi in via Borghetto venerdì 22 dicembre, dalle 10 alle 13, martedì 28 novembre e 9 gennaio dalle 9 alle 12 e, col medesimo orario, giovedì 7 dicembre e 25 gennaio. Gli incontri si spostano in via Bissolati, lunedì 20 novembre e 29 gennaio, dalle 9 alle 12 e venerdì 15 dicembre e 19 gennaio, dalle 10 alle 13. Prenotazioni all' indirizzo di posta elettronica info@einaudicremona.it

lunedì 20 novembre 2017

Festa del Torrone

Istituto “L. Einaudi” di nuovo in campo per la “Festa del Torrone”. Quest'anno, gli alunni dell'alberghiero hanno affiancato il grande Ernst Knam. Il celebre “Re del cioccolato”, entusiasta del loro apporto, li ha elogiati, mettendoli sullo stesso piano dei suoi stagisti ed ha lasciato alla scuola una dedica graditissima, che verrà conservata nell’ufficio della dirigente Nicoletta Ferrari. 






Visto il calibro della manifestazione, tutti gli indirizzi hanno dato il meglio di sé, per contribuire alla riuscita dell'evento. Mentre una quinta del corso grafico ha curato il servizio fotografico, le classi terminali del socio sanitario, con gli insegnanti Anna Maria Aprea, Giuseppe Bonavita e Daniela Corsi, si sono dedicate all’intrattenimento di circa 500 bambini, con la recita di alcune tra favole più amate. Ed ancora gli studenti del turistico si sono spesi nella promozione delle iniziative della città, supportando, in qualità di hostess e stewards, le attività degli hotel Delle Arti, Impero e Continental. Presso la “Tognazza” (l’ex casa dell'attore Ugo Tognazzi, oggi trasformata in punto vendita dei prodotti dell'azienda della famiglia dell’artista, appassionato di gastronomia), le terze salabar, insieme al prof. Dionisi Zoppi, hanno allestito un buffet e servito le degustazioni. Con loro, anche il ristorante “La crepa” di Isola Dovarese, che ha offerto una specialità pasticcera ed il famoso barman e brand ambassador Gianfranco Pola, che ha parlato della Chartreuse, un antichissimo liquore alle erbe, di origine francese, distillato nel monastero certosino di Voiron. Il momento clou è arrivato con lo show cooking del maestro Knam, che è stato aiutato dagli allievi di Zoppi, nella realizzazione del “Dolce della domenica”, a base di un esclusivo cioccolato con cacao peruviano, arance, pan di spagna e torrone. Ed ancora, con “Noccioliamo”, le terze salabar hanno distribuito ghiottissimi assaggi di nocciole e creme spalmabili agli ospiti degli Hotel Impero e Delle Arti, per far apprezzare le differenze di gusto e di consistenza dovute alla zona di produzione. Nell' ambito del progetto “Il laboratorio del Gusto Sperlari”, altri ragazzi, con il docente Giuseppe Micocci, hanno invece utilizzato il torrone, per creare un piatto salato ed un dessert per le 270 persone, che, in settimana, hanno visitato la ditta. Domenica, in piazza del Duomo, dopo l'ennesimo momento goloso in collaborazione con “La crepa”, Alessandro Bonetti ed Iris Brunelli di quinta B enogastronomia sono stati premiati insieme a Micocci dalla speaker Eleonora Busi, per l' ideazione delle due ricette prescelte. Gran finale, nel pomeriggio, all'Impero, con i palati puntati sulla “Vodka al torrone” ideata da Zoppi e sul “Club house sandwich” imbottito da Micocci e seguaci, con gli ingredienti offerti da Massimo Rivoltini e dalla gastronomia Mazzini.




giovedì 16 novembre 2017

Scuola Aperta!

Domani, scuola aperta, dalle 17 alle 18:30, per conoscere l’offerta formativa e gli sbocchi lavorativi dei numerosi corsi diurni dell'istituto  “L. Einaudi”. L’incontro con i genitori si svolgerà in aula magna. Saranno presenti la preside Nicoletta Ferrari ed i referenti degli indirizzi tecnici (grafico, turistico) e professionali (commerciale, socio sanitario, enogastronomico). Si replicherà, con i medesimi orari, venerdì 15 dicembre e 19 gennaio. Per il serale, occorrerà invece attendere il 10 maggio. In vista delle nuove iscrizioni, viene inoltre fornita l’ opportunità di effettuare microstages, prenotabili all'indirizzo mail: info@einaudicremona.it

Il BonTà

Ormai è diventata una tournée, con tappe nei vari eventi culinari di Cremona e provincia. Protagonisti gli studenti dell' istituto “L. Einaudi”, che hanno dato una mano anche al “BonTà”, la vetrina gastronomica, di scena a CremonaFiere. Stavolta, il tirocinio breve ha impegnato una ventina allievi dei corsi turistico ed alberghiero. I primi si sono cimentati nei ruoli di hostess e steward all'infopoint, mentre le reclute della ristorazione hanno offerto ai visitatori degustazioni di formaggi, dolci, torte, castagnaccio ed hanno preparato un ricco buffet, a base di specialità dell' East Lombardy, ricevendo numerosi complimenti, per l'originalità dell'allestimento. Orgoglioso del riscontro lusinghiero il prof. Dionisi Zoppi, che non ha risparmiato elogi ai suoi ragazzi “sempre in gambissima ed all' altezza della situazione”. Di recente, gli alunni hanno animato pure la 72^ Fiera Internazionale del Bovino da latte. Presso il locale di Ca' de Somenzi, essi hanno infatti svolto parte del percorso di alternanza scuola lavoro, dedicandosi alla cucina ed al servizio di sala, con monitoraggio a cura del docente Giuseppe Micocci. Seguiti dal giovane insegnante Michele Franzini, settanta aspiranti chef e barman hanno inoltre distribuito, presso le suggestive casematte di Pizzighettone, generose porzioni di “fasulìn de l'öc cun le cudeghe”, per l' edizione numero venticinque di un altro fra gli appuntamenti più amati dell' autunno.




martedì 31 ottobre 2017

TROFEO CIRMI

Sarà l' istituto “L. Einaudi” a progettare il trofeo Cirmi, in onore di Salvatore Cirmi, recentemente scomparso, dopo essere stato presidente onorario del F. O .I (Federazione ornicoltori italiani). Lunedì mattina, in aula magna, i ragazzi di quarta A del corso grafico hanno consegnato ufficialmente alla figlia Annalisa Cirmi ed all'architetto Giorgio Schipilliti i loro elaborati, frutto di un impegnativo lavoro di ricerca e progettazione, svolto lo scorso anno scolastico, con la supervisione delle docenti Michela Balzarini e Vittoria Attianese. Le cinque migliori idee saranno oggetto di un’ulteriore selezione, tramite votazione online, ad opera di Antonio Sposito (attualmente al vertice dell'organizzazione), del gruppo consiliare federale, delle associazioni di tutto il territorio nazionale e dei club di specializzazione. I vincitori faranno guadagnare alla scuola attrezzatura professionale del valore di mille euro.

FASULIN DE L'ÖC CUN LE CUDEGHE

A Pizzighettone, è tempo di “fasulìn de l'öc cun le cudeghe” e l' istituto “L. Einaudi” di Cremona non poteva mancare all’ edizione numero venticinque di uno degli eventi gastronomici più attesi dell' autunno. Settanta studenti di terza, quarta e quinta alberghiero, seguiti dal prof. Michele Franzini, stanno effettuando nelle casematte in riva all’Adda, una parte del proprio percorso di alternanza scuola lavoro. Il compito dei ragazzi consiste nell' aiutare i volontari nel servizio di sala, con turni dalle 11 alle 17 e dalle 17 alle 23. L'esperienza, iniziata sabato e domenica 28 e 29 ottobre, proseguirà il primo novembre e nel fine settimana successivo.



FIERA INTERNAZIONALE DEL BOVINO DA LATTE


Corso alberghiero dell' IIS “L. Einaudi” in pista anche alla 72^ Fiera Internazionale del Bovino da latte, di scena dal 25 al 28 ottobre, a Ca' de Somenzi. Gli studenti delle quarte B enogastronomico, salabar e serale insieme a quelli di quinta A bar hanno effettuato parte del percorso di alternanza scuola lavoro, presso il locale della struttura. I ragazzi hanno assicurato la loro presenza per tutta la durata dell'importante evento dedicato all’agro zootecnia, con turni giornalieri di sette ore. A seconda della loro specializzazione, gli allievi si sono occupati della cucina o del servizio di sala, con monitoraggio a cura del professor Giuseppe Micocci.


venerdì 27 ottobre 2017

Incontro con il consorzio di tutela del Grana Padano

Nella vita di un formaggio, pochi mesi fanno la differenza. L’ hanno imparato gli studenti delle quattro quinte salabar e cucina dell'IIS “L. Einaudi”, grazie a Paolo Parisse, formatore del Consorzio di Tutela del Grana Padano. In sua compagnia, i ragazzi hanno infatti effettuato una degustazione verticale di tre stagionature, per studiare le peculiarità organolettiche del prodotto, attraverso la sua analisi sensoriale. Durante la lezione di due ore, organizzata dal professor Giuseppe Micocci in aula magna, gli aspiranti chef e barman hanno conosciuto le diversità di sapore e di consistenza connesse al territorio di produzione, le attività consortili miranti alla difesa ed alla promozione del prestigioso marchio dop (denominazione di origine protetta) ed hanno acquisito dati precisi sulle aziende nazionali del settore. L’incontro nell'istituto cremonese, che ha inaugurato il “tour” in 80 plessi italiani (con il coinvolgimento di 5000 alunni e di 200 docenti), si è concluso con il dono di un manuale didattico e con la presentazione del concorso. Gli allievi dovranno inventare una ricetta a zero sprechi (in termini sia di impatto ambientale che di ingredienti), a imitazione del Grana, che è utilizzabile al 100%. Dopo una valutazione preliminare degli elaborati pervenuti, la parola passerà ad una giuria popolare (che voterà sui social) ed ad una tecnica. I premi consisteranno in un netbook ed un IPhone 10, rispettivamente del valore di 1700 e 1200 euro, con l'aggiunta di buoni da spendere in attrezzature, per le scuole di appartenenza dei talentuosi vincitori.




mercoledì 25 ottobre 2017

FESTA DEL SALAME

Alla “Festa del salame” 2017, tour de force ricco di soddisfazioni, per i docenti e soprattutto per gli studenti dell'istituto “L. Einaudi”. La scuola ha infatti messo le proprie eccellenze a disposizione del prestigioso evento gastronomico, che, da venerdì a domenica, ha vivacizzato il centro storico cittadino. In particolare, gli allievi dell' alberghiero hanno collaborato, per l'intera durata della manifestazione, alla preparazione delle degustazioni di affettato, con la supervisione dei coach Michele Franzini, Massimiliano Ruscelli e Dionisi Zoppi. 






Il pezzo forte della partecipazione è stata tuttavia la singolar tenzone, a suon di padelle e pignatte, ingaggiata contro gli omologhi del CR.Forma, da Alessandro Bonetti ed Iris Brunelli di quinta B eno, che hanno dato il meglio di sé, agli ordini del prof. Giuseppe Micocci. Il duello si è concluso con la più politicamente corretta delle parità ed ha fatto degustare ai giurati, ivi compresa alla preside Nicoletta Ferrari, prelibati tortelli rivisitati con pasta di salame e cestini di salame con richiamo al torrone (mentre gli avversari hanno proposto il Finger food, che riunisce, in un unico piatto, riso venere e melograno, un involtino di melanzane, uno sformatino di ricotta con crema di zucca e focaccine di cipolle, tutto con salame a go go) . Ma poiché non di solo pane (e salame) vive l'uomo, sono stati coinvolti anche i ragazzi del triennio dell' indirizzo grafico di Michela Balzarini, che hanno curato il servizio fotografico della tre giorni culinaria e quelli di terza A e B e quarta B del corso socio sanitario, che, insieme agli insegnanti Anna Maria Aprea, Maria Concetta Bersani, Pina Bifulco e Giuseppe Bonavita, hanno fatto la gioia dei più piccoli, con giochi, truccabimbi, canzoni animate, laboratori pittorici e la recita di fiabe, presso la Sala Ex borsino di via Solferino.