Translate

martedì 13 dicembre 2016

Visita alle autostrade centropadane

Unico fra le scuole cremonesi, l'istituto "L. Einaudi" ha accettato l'invito delle Autostrade Centropadane e della Polizia stradale. La professoressa Michela Ventura, da sempre sensibile a tali tematiche, ha infatti colto al volo la validità educativa della proposta per gli studenti dell'ultimo anno, alle prese con la patente. Accompagnate dalle docenti Loretta Tomasoni e Jessica Villa, la quinta A turistico e la quinta B del corso enogastronomico hanno partecipato ad un incontro formativo, per scoprire com'è organizzato il locale tratto della rete autostradale, vedere gli strumenti tecnologici utilizzati per il monitoraggio della viabilità e conoscere le risorse umane messe in campo quotidianamente per la sicurezza degli automobilisti.


 Il direttore Alessandro Triboldi, con l'aiuto di alcuni agenti, ha spiegato i rischi legati alla circolazione su strada. Il vice questore aggiunto Federica Deledda ha invece proposto video ed immmagini di grande impatto emotivo sulle situazioni affrontate dalla polizia stradale, suscitando commozione e partecipazione tra gli studenti. Che hanno mostrato notevole interesse anche per la visita alla centrale operativa ed alla "parete dei monitor", grazie alla quale è possibile controllare il tratto autostradale di competenza, a scavalco tra i territori di Cremona, Piacenza e Mantova. Per ricordare l'insolita giornata, i ragazzi hanno ricevuto uno zainetto con una casacca catarifrangente, un cappellino ed una lettera per le famiglie, col duplice invito ad essere un modello positivo per le giovani generazioni, attraverso il rispetto del codice della strada, ed a vigilare sui figli, perché questi ultimi si mettano alla guida in condizioni psicofisiche adeguate.

Nessun commento:

Posta un commento